Utente 172XXX
Gentile dottore, circa un mese fa ho avuto un'infiammazione genitale che il mio medico di base aveva attribuito a candida, e dopo una cura di qualche giorno con fitostimoline crema era passato tutto. Da qualche giorno però, ho ricominciato ad avvertire un forte bruciore intimo come la prima volta ma ad oggi fitostimoline, ovuli e una pastiglia prescritta sempre dal mio medico di base non sono serviti a niente o quasi. Domani ho la visita ginecologica ma il mio dubbio è che si tratti di un problema dermatologico. La zona tra la vagina e l'ano è arrossata e molto sensibile, le piccole labbra (specialmente nella parte bassa) sono arrossate e bruciano al contatto con qualsiasi superficie (anche con gli slip). Oggi ho notato sulle piccole labbra un solo pallino rosso vivo e dolente al tatto, di dimensioni MOLTO PICCOLE, tant'è che faccio fatica a sentirlo. Ho il terrore di aver contratto il papilloma virus, e non riesco ad attendere domani per avere un parere medico... Per questo chiedo un'opinione a lei. Non ho bruciori o dolori interni nè tantomeno perdite, solo un forte rossore esterno con eccessiva sensibilità delle piccole labbra, i farmaci che ho assunto/applicato sono solo a scopo curativo di candida e non ho avuto nessun beneficio... Cosa devo pensare dottore?
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,

direi anzitutto di non fare confusione:

sebbene le vulvo-vaginiti infettive e infiammatorie siano sempre in agguato, i sintomi clinici che descrive fra questa ipotesi e quella dell'HPV sono situazioni distinte e separate: la presenza di lesioni da HPV (condilomatosi genitale) difatti solitamente è asintomatica.
A questo punto direi di procedere con una buona visita dermovenereologica finalizzata alla individuazione della o delle cause di questi disturbi

saluti cari