Utente 145XXX
Buongiorno ho 34 anni, negli ultimi tre mesi ho perso quasi 6 chili (h.1.58 peso ca 41) per problemi famigliari (morte di mio padre per tumore adenocarcinoma polmonare) e per la vita frenetica che conduco.A luglio diagnosi visita chirurgica: micro ernia ombelicale. Il chirurgo mi ha detto però che non era nulla di grave - curata con gentalin beta. Ho però avuto nel mese di agosto forti dolori addominali (in concomitanza con cibi ricchi di lattosio e formaggio) da qui forte dolore intorno all'ombelico e difficoltà a stare in posizione eretta per dolore parte destra addome. Ho avuto per tre giorni perdite di sangue nelle feci. (Frequente diarrea). A causa dei problemi di mio padre non mi sono fatta vedere da uno specialista, il medico di base mi ha prescritto fermenti lattici. Un mese fa ho effettuato esami del sangue e sangue occulto: risultati negativi. Il medico mi ha detto di aspettare e di nn mangiare cibi ricchi di formaggi....(forse intollerante???) Ad oggi l'ombelico mi fa male e sento un pizzico se lo tocco nel vestirmi; la parte destra dell'addome mi fa male al solo tatto. Soffro ogni mese di vaginiti, candida ecc. E' da un anno che mi curo con creme vaginali o antibiotici ma senza risultati. Cosa devo fare? Una visita chitìrurgica? Gastroenterologa? Vorrei avere anche un altro figlio, la micro ernia potrebbe darmi problemi? E' il caso di toglierla? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissima, ha esposto tante problematiche. Mi soffermo un attimo sul quesito dell'ernia ombelicale:

>> A luglio diagnosi visita chirurgica: micro ernia ombelicale. Il chirurgo mi ha detto però che non era nulla di grave - curata con gentalin beta <<


Credo che la micro ernia ombelicale non possa rappresentare un grosso problema e si può risolvere chirugicamente. Ovviamente la gravidanza, aumentando la pressione addominale, potrebbe certamente peggiorare l'ernia per cui sarebbe consigliabile corregerla prima. Non comprendo la terapia con la pomata cortisonica.

Per i restanti problemi dovrebbe contattare un ginecologo ed un gastroenterologo,



Cordiali saluti