Utente 990XXX
Buongiorno, 2 mesi orsono, dopo un’attività sessuale intensa di qualche giorno, anche con rapporti sessuali occasionali non protetti, dopo 15 giorni mi è uscita fuori questa sintomatologia: sensazione di infiammazione a livello del glande, dolori di pancia soprattutto al basso ventre e facevo pipì 100 volte al giorno. Il medico di famiglia mi ha fatto fare varie indagini e anche una visita dal dermatologo che mi ha verificato il glande, anche con l'applicazione di acido acetico per fare una diagnosi più precisa e mi ha detto che esternamente e clinicamente non c’era assolutamente nulla. Io gli ho detto che 10 giorni prima avevo la Candida ma lui mi ha risposto che era stata curata bene e in quel momento non c'era più. Tra le varie indagini ho eseguito varie volte l’urinocoltura con antibiogramma (anche con estensione alla Clamidia) e anche un tampone uretrale generico. All’inizio, quando avevo questa sintomatologia e facevo pipì 100 volte al giorno presi Ciproxin 500mg 2 volte al giorno (più di un mese orsono). La sintomatologia scomparve ma dopo 5-6 giorni mi sono ritrovato con gli stessi problemi e ho ricominciato a urinare spesso. Nel frattempo ho rifatto nuovamente l’urinocoltura che è stata sempre negativa. Durante quest’ultimo periodo in cui ho accusato tutta la sintomatologia che avevo prima di assumere l’antibiotico, ho preso solo Ananase 2 volte al giorno e estratto di semi di pompelmo 3-4 volte al giorno che ha proprietà antinfiammatoria. Allo stato attuale sto notando che il problema pipì è scomparso anche senza prendere alcun antibiotico ma i problemi di sensazione di infiammazione del glande e i doloretti al basso ventre permangono tutti. Appena incomincerà l’anno nuovo farò altre indagini tra cui anche una ecografia. Nel frattempo potreste dirmi se devo preoccuparmi? Quali altri esami potrei fare? A parte che sto perdendo fiducia nei medici della mia zona, mi sta venendo una depressione da paura.
Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i suoi sintomi sono di infiammazione prostaica che vba assolutamente verificata dal vivo, che di qua è difficile sapere bene. Vada alla urologia della sua città e si troverà bene.
[#2] dopo  
Utente 990XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per il suo suggerimento. Subito dopo le feste mi attiverò nuovamente. Nel frattempo può dirmi se una ecografia potrebbe aiutare a fare una diagnosi di prostatite o ipertrofia prostatica?
Grazie di nuovo e auguri!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sempre meglio la mano dell' esperrto collega. Personalmente ritengo l' ecografia sovrapubica utiilòe solo per dimensioni e la tranrettale eccessiva, almeno a questo stadio delle cose. Auguri a lei