Utente 990XXX
Buongiorno, 2 mesi orsono, dopo un’attività sessuale intensa di qualche giorno, anche con rapporti sessuali occasionali non protetti, dopo 15 giorni mi è uscita fuori questa sintomatologia: sensazione di infiammazione a livello del glande, dolori di pancia soprattutto al basso ventre e facevo pipì 100 volte al giorno. Il medico di famiglia mi ha fatto fare varie indagini e anche una visita dal dermatologo che mi ha verificato il glande, anche con l'applicazione di acido acetico per fare una diagnosi più precisa e mi ha detto che esternamente e clinicamente non c’era assolutamente nulla. Io gli ho detto che 10 giorni prima avevo la Candida ma lui mi ha risposto che era stata curata bene e in quel momento non c'era più. Tra le varie indagini ho eseguito varie volte l’urinocoltura con antibiogramma (anche con estensione alla Clamidia) e anche un tampone uretrale generico. All’inizio, quando avevo questa sintomatologia e facevo pipì 100 volte al giorno presi Ciproxin 500mg 2 volte al giorno (più di un mese orsono). La sintomatologia scomparve ma dopo 5-6 giorni mi sono ritrovato con gli stessi problemi e ho ricominciato a urinare spesso. Nel frattempo ho rifatto nuovamente l’urinocoltura che è stata sempre negativa. Durante quest’ultimo periodo in cui ho accusato tutta la sintomatologia che avevo prima di assumere l’antibiotico, ho preso solo Ananase 2 volte al giorno e estratto di semi di pompelmo 3-4 volte al giorno che ha proprietà antinfiammatoria. Allo stato attuale sto notando che il problema pipì è scomparso anche senza prendere alcun antibiotico ma i problemi di sensazione di infiammazione del glande e i doloretti al basso ventre permangono tutti. Appena incomincerà l’anno nuovo farò altre indagini tra cui anche una ecografia. Nel frattempo potreste dirmi se devo preoccuparmi? Quali altri esami potrei fare? A parte che sto perdendo fiducia nei medici della mia zona, mi sta venendo una depressione da paura.
Vi ringrazio.
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i suoi sintomi sono di infiammazione prostaica che vba assolutamente verificata dal vivo, che di qua è difficile sapere bene. Vada alla urologia della sua città e si troverà bene.
[#2] dopo  
Utente 990XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per il suo suggerimento. Subito dopo le feste mi attiverò nuovamente. Nel frattempo può dirmi se una ecografia potrebbe aiutare a fare una diagnosi di prostatite o ipertrofia prostatica?
Grazie di nuovo e auguri!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sempre meglio la mano dell' esperrto collega. Personalmente ritengo l' ecografia sovrapubica utiilòe solo per dimensioni e la tranrettale eccessiva, almeno a questo stadio delle cose. Auguri a lei