Utente 227XXX
Salve,
Ho 22 anni e sono un soggetto ansioso, ogni tanto si riacutizza l'ansia che sfocia nel panico.
Quando cio accade mi viene una forte tachicardia che arriva a 170/180 bpm, puo essere fatale? Insomma potrei morire?

Grazie

F.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se la frequenza che lei riporta fosse reale, cioè confermata, lei deve eseguire un ecocolordoppler cardiaco, un Holter cardiaco ed un ECG sotto sforzo.
Devo dar er scontato che lei non sia un fumatore, ovviamente
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Tutti gli esami che ha scritto sopra li ho eseguiti tutti e non è mai stato riscontrato nulla di anomalo.
Per quanto riguarda il fumo, fumo da 7 anni.

Cosa puo dirmi?

Grazie

F.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ascolti, 180 di frequenza non può essere considerata una frequenza normale, e non so come abbia lei misurato una frequenza simile. Detto questo le consiglio vivamente di smettere di fumare. Se continua, come comprenderà avendo iniziato a 16 anni, ha un grande rischio di ammalarsi di cancro , ok essere colpito da ictus o infarto.
Smetta ora, non domani, dia retta.
Arrivederci
Cecchini
Www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Per quanto riguarda la frequenza cardiaca riterrebbe opportuno l'uso di qualche betabloccante?

E non ha peró risposto alla mia domanda cioè: anche non essendo cardiopatico puo essermi fatale una frequenza di 180?

Grazie

F.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un ritmo sinusale le raramente arriva a 180 di frequenza, di solito a quelle frequenze si arriva con aritmie sopraventricolari, ecco perché mi pare strano che lei riporti che gli esami fossero tutti normali.
Quella frequenza non è fatale come lei chiede, ma sottopone il cuore ad un lavoro eccessivo.
Per ciò che riguarda la terapia non ha senso prescrivere farmaci per via edematica ad un paziente del quale non si conosce nulla.
Arrivederci
Cecchini
Www.cecchinicuore.org
[#6] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore,
Quindi se a volte raggiungo tali frequenze potrebbe allora non essere un qualcosa collegato all ansia? comunque nell eco mi venne diagnosticato un lieve prolasso
Peró nelle 24 ore in cui ho avuto l'holter non ebbi alcuna tachicardia.

Grazie in anticipo

F.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Tali frequenze (stiamo parlando di 180 bpm) , se confermate ad un ECG basale o Holter non sarebbero normali e andrebbero indagate.
Arrivederci
cecchini