Utente 827XXX
Da circa un mese, quando la temperatura del corpo aumenta, perchè sono al sole o in ambienti molto caldi, o se faccio qualche sforzo prolungato, provo una sensazioni di fastidioso prurito che comincia nella schiena e si diffonde ai fianchi e agli arti, più esattamente un pizzicore diffuso molto intenso che si accompagna a vampe di calore che mi costringono a raffreddare il corpo spogliandomi in parte per calmare il sintomo.
Vorrei sapere se è opportuno fare delle analisi o rivolgersi qualche specialista, perchè il sintomo non tende minimamente a diminuire.
Grazie e auguri di Buon Anno, Carlo.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il suo sintomo è molto aspecifico e generico e non ci può indicare un problema, una patologia specifica e particolare.

Da andrologo, vista anche la sua età, penserei ad un deficit ormonale, legato ad un relativo e fisiologico abbassamento del testosterone dopo i 50-60 anni, ma lungi da me fare facili diagnosi senza avere visto nulla in diretta.

Senta ora senza perdere altro tempo prezioso in diretta il suo medico di fiducia.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Molte grazie, dott. Beretta, mi sono rivolto al mio medico di base, che viste varie analisi negative del sangue effettuate a Ottobre, mi ha consigliato per ora solo di provare a smettere un farmaco per la prostata che sto prendendo, di nome Uroprost, che mi provoca anche repentini abbassamenti di pressione con giramenti di testa. Se dopo una settimana il fenomeno non cessa, mi farà fare altre analisi. Gli dirò anche della sua ipotesi relativa al deficit ormonale.
Cordiali saluti, Carlo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra che il suo medico sia ben orientato e ben informato.

Segua ora le sue indicazioni, sono condivisibili.

Cordiali saluti.

[#4] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera, aggiorno l'argomento con gli ultimi sviluppi. Ho dismesso temporaneamente il farmaco Unoprost senza risultati. Ho preso un antistaminico senza risultati. Ho effetttuato alcune analisi: Emocromo normale, FT3 Triiodotironina frazione libera 3,27
FT4 Tiroxina frazione libera 1,08, TSH Ormone tireostimolante 2,51, IgE Totali (PRIST) 18. Tutti valori mi pare normali. Secondo il mio medico quindi non si tratta di allergia, né di problemi tiroidei, né di problemi di altro genere particolarmente critici. Mi ha consigliato una visita dermatologica. Nel frattempo ho focalizzato meglio il fenomeno. Quando la temperatura del mio corpo aumenta (tipicamente dopo circa 10 minuti di camminata veloce, o dopo uno sforzo breve ma intenso) avverto un forte prurito (per l'esattezza un pizzicore intenso diffuso, molto fastidioso, nella schiena, ai polsi, che si diffonde poi al petto e agli arti inferiori). Quindi il termine "vampate di calore" è improprio, perché il calore non è l'effetto ma la causa del fenomeno. Il pizzicore si attenua con il riscaldamento a regime del corpo. Ringrazio in anticipo il dott. Beretta o altri medici che vogliano darmi qualche altro suggerimento di indagine.
Cordiali saluti e grazie, Carlo.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da questa postazione e senza una valutazione clinica diretta nessun medico serio riesce a farle una diagnosi precisa.

Senta ora in diretta il suo medico di fiducia, sarà lui a trarre le precise conclusioni cliniche e ad indirizzare eventualmente verso una più mirata visita specialistica.

Cordiali saluti.