Utente 547XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 25 anni da circa 20 gg ho un dolore al testicolo dx associato ad una strana sensazione di formicolio. La settimana scorsa sono stato da un medico,perchè mi era uscito un fungo sulla punta del pene, che mi ha visitato e dopo la classica palpazione mi ha detto che non erano presenti noduli e che non dovevo preoccuparmi per il dolore.Mi ha prescritto una pomata ed un antibiotico per il fungo ed una cura di antinfiammatori per il dolore.La cura durava 5 gg, oggi a distanza di una settimana dopo avere eseguito la cura ho lo stesso fastidio (ma il fungo è scomparso) ed inoltre facendo un autopalpazione del testicolo dx ho notato una specie di puntina(di circa 1mm) sul testicolo,questa cosa mi preoccupa un pò. In questi giorni farò un ecografia testicolare ed un ecodoppler. Inoltre sto avendo dei dolori all'addome basso...secondo voi questi esami sono sufficienti per avere una diagnosi completa? e' possibile che il dottore non si sia accorto durante la palpazione di questa irregolarità? La sintomatologia che vi ho descritto cosa vi fa pensare? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
La sintomatologia apparentemente è quella di una infiammazione prostatica.Utile, se l'urologo che l'ha in cura lo ritiene utile, una ECOGRAFIA PROSTATICA TRETTALE.
Nel frattempo utili antiflogistici per os.
Cordiali salutio
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

la sensazione di una piccola tumefazione testicolare potrebbe essere legata ad una infiammazione della idatide del Morgagni ( piccolo corpicciolo che si colloca sul polo superiore del testicolo) oppure ad altri fenomeni evidenziabili spesso con una buona palpazione e valutazione ecografica
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 547XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le risposte,
Oggi pomeriggio farò un ecografia testicolare e saprò la risposta spero definitva. Vi terrò aggiornati.
Buon giorno e buon lavoro.
[#4] dopo  
Utente 547XXX

Iscritto dal 2008
Come premesso vi invio i risultati delle analisi.
Analisi del sangue:
Beta-HCG plasmatiche: assente
FSH: 5,6 mUl/ml
L.H.: 3,1 mUl/ml
Testosterone: 520 ng/dl
solo il valore delle transaminasi (ALT) è alto 62 U/l (forse per gli antibiotici e antinfiammatori presi?
Ecografia dei testicoli:
Testicoli in sede, di normale morfologia e volumetria, ad ecostruttura conservata.
Piccola cisti di 3 mm alla testa dell'epidimio di destra.
Ecocolordoppler:
A sinistra:
Vena spermatica pervia, ectasica ed a decorso tortuoso;
alla valutazione con color-doppler e con il doppler pulsato si evidenzia un reflusso patologico, prolungato, durante la manovra di Valsalva;
Assenza di reflussi spontanei.
A destra:
Vena spermatica pervia, di calibro e decorso regolare;
alla valutazione con il color-doppler e con il doppler pulsato non si apprezzano reflussi patologici spontanei e/o durante la manovra di Valsalva.
Conclusioni:
Varicocele di 1 grado a sinistra, minimo reflusso a destra.
Questo è quanto. secondo voi adesso come devo procedere?
Il dolore che ho a che cosa lo devo associare? Mi devo preoccupare per la cisti?
Ringrazio anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
in presenza di una piccola cisti dell'epididmo non si dà nessuna indicazione di tipo chirurgico, soprattutto ad un giovane uomo.
Comunque , visti il risultato dell'ecografia e dell'ecocolordoppler delle vene spermatiche e il perdurare della sintomatologia dolorosa, potrebbe essere utile una valutazione del liquido seminale con una completa indagine colturale per escludere una infiammazione delle vie uro-seminali e poi bisogna consultare un esperto andrologo.
Un cordiale saluto .

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Utente 547XXX

Iscritto dal 2008
Grazie seguirò il Suo consiglio, solo che per il momento non riesco a rendermi conto della gravità della cosa. C'è la possibilità che questa cisti degeneri in qualcosa di pericoloso?
Grazie a tutti per la disponibilità
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Molto ma molto improbabile se è un cisti epididmaria .
Ancora un cordiale saluto .

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org