Utente 234XXX
Sono un ragazzo di 29 anni e da circa 3 vado da un andrologo per curare la mia disfunzione erettile,con scarsissimi risultati.Premetto subito che ho anche dei problemi di ansia e depressione(non gravi e a fasi alterne) e assumo una compressa al giorno di cipralex 20mg.All'inizio vi era una forte componente da ansia da prestazione che ora si fa sentire molto meno.
Bene 3 anni fa mi recai per la prima volta dall'andrologo che mi fece fare le analisi per il dosaggio di testosterone libero,totale e prolattina,al momento non ricordo i valori ma ricordo che erano nella norma ma tendenti ai limiti minimi.Mi prescrisse inoltre il gonasi(scusate ma non ricordo il dosaggio)che non mi fece alcune effetto,il viagra da prendere prima dei rapporti e un integratore l'ezerex.
Con queste cure non si risolsi proprio niente anche se il problema passò in secondo piano in quanto non frequentavo nessuna donna.La risposta dell'andrologo era proprio che dovevo iniziare a frequentare qualcuna per ''riattivare'' il mio appetito sessuale.Nel corso dell'ultima estate tale andrologo mi ha prescritto anche di prendere andriol 20mg per 20 giorni , dato che gli avevo comunicato che non avvertivo alcuna libido.Anche questa cura ha sortito pochi effetti.Fatto sta che ho iniziato a frequentare delle donne e ad avere dei rapporti sessuali soddisfacienti(ma solo ed esclusivamente all'ausilio del viagra 50mg,altrimenti non mi sta su...)con l'arrivo dell'inverno mi si è riacutizzata la depressione ed ho avvertito un calo della libido con tanto di scomparsa delle erezioni mattutine.Pochi giorni fa ho eseguito degli esami: testosterone totale 3,76ng/ml(2,80-8),test. libero 13,1pg/ml(5,60-40),prolattina 13,1ng/ml (2,58-18,12).Ultimamente la situazione è abbastanza disperata in quanto non avverto nessun desiderio e non vi è traccia di erezioni mattutine,infine aggiungo che non bevo non fumo e faccio molto sport oltre a stare attento all'alimentazione.Cosa si dovrebbe fare per capire la causa del mio problema e quindi porvi rimedio??Infine aggiungo che ho eseguito il doppler(circa 1 mese fa) con risultati soddisfacienti. Grazie cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non ci dice se assume ancora antidepressivi.Comunque,la risposta positiva al sildenafil ed al doppler penieno deve tranquillizzarLa.Le erezioni spontanee mattutine e notturne,non hanno,nel Suo caso,nessun valore prognostico e diagnostico.
Le consiglio di seguire i consigli di un andrologo reale,evitando internet.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
Si assumo attualmente appunto il cipralex 20mg(farmaco già assunto diversi anni fa e non mi dava alcun problema sessuale),in passato ho assunto(e sempre in concomitanza al mio problema di disfunzione erettile e bassissima libido) il fevarin 300 mg e poi lo zoloft 200mg.Francamente però non mi sembra molto positivo che per farlo stare su all'età di 29 debba sempre prendere il viagra(con dosaggi da 50 mg in su)e a volte fa poco pure quello….
Perché nel mio caso il non verificarsi delle erezioni mattutine non ha rilevanza ai fini prognostici e diagnostici?
Inoltre mi pare che i valori di testosterone libero e totale siano un po’ bassini per un soggetto di 29 anni che fa sport regolarmente e conduce una vita sana.,non vedo una buona situazione anzi penso proprio che qualche problemino ci sia eccome.
Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...i valori del testosterone totale (gli unici che contano) sono nella norma.Le erezioni spontanee hanno un valore diagnostico e prognostico solo quando non si ha mai un'erezione provocata valida,il che,in genere,é caratteristica del Paziente dismetabolico (iperteso,diabetico,infartuato etc.).Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
Non sapevo che era quello totale che contava , ma quello libero che appunto ha ancora la capacità di fare effetto in quanto svincolato...non legato.Comunque il valore di T. totale dai dati emersi è di poco sopra al limite minimo(a mio avviso un pò basso....fra 10 anni poi chissà come sarà!).Bene quindi un caso con queste problematiche non ha nessuna anomalia...?
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il testosterone libero non e' disabile routinariamente.Cio' che importa e' la qualita' del testosterone,che,di regola,non possiamo valutare.Comunque,per avere un disagio sessuale,non e' necessario avere una malattia e/o essere carenti di qualcosa...Un esperto analogo Sto arrivando! Bene come gestire questo Paziente.Cordialita'
[#6] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta ma cosa intendeva dire nella sua ultima frase ''Un esperto analogo Sto arrivando! Bene come gestire questo Paziente.''??
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...é un refuso del programma di scrittura...intendevo dire che un esperto andrologo sa come gestire il Suo caso clinico.Cordiallità.
[#8] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
Cari Dottori è ormai da diverso tempo che pure col viagra (anche prendendo 100 mg) non riesco ad avere erezioni.Infatti prendo il viagra e diversamente dalle volte in cui lo ''sento'' non mi fa partire l'erezione...francamente sono disperato....penso di averle provate tutte.
Volevo farvi notare che assumo per l'asma bronchiale il Symbicort 160 4 inalazioni al giorno ed il tilade 2 mg 4 inalazioni al giorno possono tali farmaci interferire con l'efficacia del viagra?? Grazie a presto
[#9] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
Faccio inoltre presente che per diverso tempo ho assunto per uso topico minoxidil 5g-estradiolo 17-alfa 0,1g, ora ho smesso da mesi ma lamentavo gli stessi problemi anche prima di prenderlo.Esiste qualche integratore capace di migliorare la disfunzione erettile e la produzione di testosterone?Attualmente sto assumendo l'ezerex. Grazie a presto.
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ribadisco la necessita' che sia un andrologo reale a gestire il quadro clinico.Il Forum presenta delle Eccellenze che operano nella Sua zona e che invito a contattare.Cordialita'.
[#11] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
Mi sono già rivolto a due andrologi( al primo non è derivato alcun miglioramento) ,ora ne sto consultando un altro. Mi avrebbe fatto piacere sentire anche una Sua opinione sull'ultimo quesito posto. Dove posso trovare queste eccellenze di cui mi ha accennato?C'è qualche sito? Cordialità
[#12] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


sarebbe opportuna una consulenza andrologica "valida".
Non sono d'accordo con la prescrizione di gonasi ed andriol a fronte di valori normali di testosterone (perchè???)
Spesso lo stato ansioso depressiovo e la terapia conseguente può associarsi a problematiche libidiche ed erettili
Qualche volta qualche specialista è un po' "frettoloso" nella diagnosi e nella prescrizione terapeutica
Cari saluti
[#13] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
Dottor Pozza la ringrazio per la sua risposta. L'ultimo andrologo da cui sono andato ha ipotizzato che probabilmente i miei valori di testosterone non sono sufficienti ad innescare il processo erettivo,d'altronde anche la libido e le erezioni spontanee sono inesistenti....il fatto poi che ultimamente non rispondo neppure più al viagra mi ha veramente demoralizzato. Dopo tanto tempo e alla mia giovane età avere di questi problemi è davvero dura...mi è impossibile avere una vita di coppia.Inizio un pò a perdere le speranze....Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2011
NESSUNO MI SA DIRE NULLA???