Utente 145XXX
non avendo trovato una risposta cche possa rispondere alla mia domanda espongo il mio problema . IE' dallo scorso anno che ho cominciato ad avere extrasistole con frequenza molto alta e altrettanto alta intensità e pertanto ho dovuto ricorrere al cardiologo che dopo averme fatto fare un holter cardiaco e averlo esaminato ha escluso che si trattasse di un fatto grave, definendo tale extrasistole "benigne". Ha comunque ritenuto di farmi fare una cura con betabloccante, esattamente il Sotalex 80 mg. fino a che tale fenomeno non fosse terminato. In realtà le cose sono migliorate notevolmente, fin quasi a scomparire. Le e.s. si manifestavano come una specie di catapulta nel petto e un rovesciamento allo stomaco. Da circa un mese hanno ricominciato ad infastidirmi e ho notato che si presentano quasi sempre quando cambio posizione: quando ad es.passo dalla posizione eretta a quella sdraiata o
viceversa. Per fortuna la cosas dura pochi minuti che pero`mi hanno permesso di osservare, tramite ascolto delle pulsazioni, di verificare come in ujn minuto i miei battiti, perlomeno quelli percepiti, passino dai 52/58 che ho normalmente quando sono attivo, sono sempre stato bradicardico, a 36/32. Ne ho riparlato con il cardiologo che dice di non preoccuparmi e che prima o poi passeranno e caso mai aumentassero ricominciare con il Sotalex . Vorrei sapere cosa ne pensa Lei e se veramente non devo preoccuparmi o se magari riprendere la cura o anche cambiare farmaco. Io so solo che vorrei porre termine a questo problema che mi affligge e che mi da molta noia e che quando si presenta mette anche molta ansia.
Grazie se vorrà rispondermi, magari sulla mia email, e cordiali saluti e auguri di buon anno.
Carlo Cazzola

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
Francamente il suo fastidio non e'particolarmente importante sotto il profilo clinico, per cui stia pure sereno.
Auguri