Utente 233XXX
Gentili dottori, dopo una vita di fedeltà e amore, dopo un periodo di astinenza per piccoli problemi della mia lei e una serata con troppe birre vado da una prostituta.
Mi esegue una masturbazione con le mani per pochi minuti e un forte sfregamento con i piedi, addirittura il rapporto non si è neanche concluso per i miei sensi di colpa.
Moralmente mi sto già punendo, non dormo da 2 settimane e sono in preda ad attacchi di panico, ma non è il vostro campo e non voglio appesantire il mio scritto.

In preda alla paura di aver contratto qualcosa mi reco in un centro mts della mia città nel quale mi rincuorano sulla non necessità di effettuare test o quant'altro essendo quanto da me descritto un rapporto non a rischio.

Io, ipocondriaco e pieno di sensi di colpa, effettuo comunque un test hiv risultato negativo.

Sento un leggero bruciore alla corona del glande e mi sembra di notare una piccolissima vesciocoletta viola sul glande.

Vi chiedo: è il caso che mi rivolga ad un vostro collega?
Effettivamente ho corso rischi?

Vi sembreranno domande stupide ma mai avrei pensato al sottoscritto come un frequentatore di 'signorine'! Tra l'altro avendo una donna molto calda e del quale sono innamorato....
Scusatemi lo sfogo, probabilmente mi merito questi sensi di colpa che non mi fanno piu' vivere.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile utente mi sento di rassicurarla per quanto riguarda una forma di MTS,mentre la visita dermatologica e'utile per avere una diagnosi sulla macchiolina rossa se questa dovesse perdurare
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Seguendo il suo consiglio mi sono recato da un dermatologo venereologo.

Ha escluso qualsiasi forma di malattia trasmissibile sessualmente, la vescicoletta di cui parlavo non è riuscito a vederla neanche con la lente, effettivamente forse ho esagerato in tutto.

Su mia grossa insistenza su eventuali rischio corsi o esami da fare mi ha parlato con malcelata ipotesi di sifilide.

Mi ha dato esami da fare fra circa un mese solo per la sifilide.

Ora capisco di aver esagerato, e chiedo pero' se l'ipotesi di sifilide per il rappporto descritto potrebbe essere un rischio corso.

La prego di tranquillizzarmi e mettere finalmente nel dimenticatoio l'esperienza piu' brutta e traumatica della mia vita!

GRAZIE GRAZIE GRAZIE
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Non ci sono i presupposti per un contagio con il Treponema Pallidum agente eziologico della sifilide con le modalità da lei descritte, stia tranquillo
Cari saluti