Utente 112XXX
Salve, tra poco dovrò sostenere la visita per l'accertamento dell'invalidità civile. Mi consultato con molti specialisti che sostanzialmente dichiarano che la mia invalidità si attesta tra il 25% e il 30%. (Ho avuto una lesione al plesso brachiale dell'arto sx radici C5-C6, trattata chirurgicamente che fortunatamente continua a migliorare: deficit nella prono/supinazione, e della zona del braccio-radiale)
La mia domanda e' la seguente: Con questa % di invalidità' visto che dovrei andare a lavorare sulle navi da crociera con la mansione di electronic engineer rischio che non mi venga rilasciata l'idoneità?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti
40% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
per essere considerato "invalido civile" secondo la normativa vigente è necessario che venga riconosciuta in sede di accertamento una riduzione della capacità lavorativa generica non inferiore al 34%.
Se le indicazioni che gli Specialisti consultati Le hanno dato sono corrette, l'infermità da cui è affetto non determinerà quindi il riconoscimento della condizione di "invalido civile".
E' tuttavia possibile che l'infermità in questione possa essere di pregiudizio all'idoneità al lavoro, se per la mansione di "electronic engineer" è richiesto un profilo sanitario con integrità della funzione di entrambi gli arti superiori, aspetto del quale dovrebbe opportunamente informarsi, verificandolo in maniera non diretta, preliminarmente all'assunzione.

Distinti Saluti.