Utente 222XXX
Salve,
circa 3 mesi fa ho subito un intervento chirurgico allo scafoide della mano destra con innesto osseo dalla cresta iliaca. A distanza di 3 mesi una radiografia ha evidenziato che la frattura si è consolidata molto bene; ho recuperato anche abbastanza bene la mobilità. L'ortopedico mi ha detto anche che posso riniziare attività sportive agonostiche in cui la mano è molto sollecitata (es pallavolo o portiere di calcio).
A tal proposito volevo chiedere se comunque ci sono dei rischi di rirompermi lo scafoide o cose del genere e, soprattutto, volevo sapere se ci sono degli accorgimenti o precauzioni da utilizzare durante queste attività sportive (es fasciature, tutori o altro)

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

se il Collega ritiene completato il processo di consolidazione dello scafoide, al punto da autorizzare la ripresa di attività sportiva, credo proprio che il rischio di una nuova frattura sia equiparabile a quello dello scafoide controlaterale.

Se proprio vuole stare tranquillo, aspetti ancora uno o due mesi e poi... vada tranquillo.

Buona serata.