Utente 234XXX
Gentili medici,
ho 25 anni, da circa un anno e mezzo la qualità dei miei rapporti è drasticamente calata, finchè negli ultimi mesi ho una difficoltà a raggiungere una erezione soddisfacente per la penetrazione, che viene persa nel tempo di usare un preservativo o dopo pochi istanti. Nemmeno con la masturbazione raggiungo un grado accettabile, e solo nell' istante pre-eiaculatorio sembra raggiungere una erezione piena, il rapporto orale migliora il quadro ma non definitivamente.
Percepisco a livello dell'asta, lateralmente ma non abbastanza superficialmente un fastidio credo vascolare spesso continuo a riposo, come una massa morbida, di circa 1 cm, in cui sembra avvenire un deflusso di sangue se provo a controllare la forza dell'erezione cercando di aumentarla (circolo collaterale di deflusso venoso?)

Avevo intenzione di eseguire una frenulectomia poichè quando le erezioni erano soddisfacenti il mio unico fastidio era quello, ma con il diminuire del quadro erettile quel problema non si faceva sentire, e per un periodo sembrava bene così, ora però non so più quale sia il vero problema.
Grazie per la vostra disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non so che dire circa quella massa morbida, che va assolutamente palpata dal vivo ed eventualmente evidenziata con ecoppler basale e dinamico dal vivo. Il più delle volte si accompagnono ad asimmetrie del riepimento delle caverne del pene, tipico dei deficit erettivi, quindi nulla di che. Detto questo, meglio sentire uno specialista dal vivo per valutare appieno il suo problema: se di carattere psicogeno (frequente nei soggetti inferiori ai 30 anni) od organico (frequente nei soggetti superiori ai 50 anni).
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la cortese risposta,

le preciso che sono uno studente al 5 anno di medicina, per cui la natura psicogena da stress e lieve ansia percepisco in vario modo in diversi periodi dell'anno, senza mai aver dovuto approfondire, poichè finora non influenzava aspetti sociali e personali della vita.

Tuttavia la percezione di un disturbo organico è anche essa percepita, per cui ricorrerò
come da lei consigliato,a visita specialistica entro la prossima settimana,appena rientrato a Roma.



[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere se vuole. E tranquillo.