Utente 125XXX
Buongiorno,
sono una signora di 41 anni e da una decina di giorni (in concomitanza con l'influenza stagionale) sento un fastidiosissimo sibilo nell'orecchio sinistro. Soprattutto di notte in quanto i rumori ambientali fanno sì che durante il giorno lo senta meno, ma pare quasi sempre presente. Un otorinolaringoiatra mi ha già un pò spiegato cos'è un acufene (più o meno le stesso cose le ho lette in internet) e mi ha detto che potrebbe trattarsi di catarro (mi ha dato cotisone , tutto inutile, oltre tutto l'influenza è passata già da un pò), oppure potrebbe trattarsi di problemi vascolari o ancora caldo-freddo. Oltre al cortisone mi ha prescritto il fluxarten (che avevo già preso in passato) che mi ha provocato tremori e piccoli spasmi al momento di addormentarmi.Penso di associarli al farmaco perchè, se non ricordo male, lo stesso farmaco avevo dovuto sospenderlo in passato per le stesse ragioni. Ora vorrei escludere patologie gravi come tumori e simili, qual' è l'esame che dovrei fare? Due mesi fa ho fatto una risonanza magnetica encefalo, ma non credo sia l'esame corretto per l'orecchio. L'esito era neg. (presenza di gliosi).
Farò presto un esame audiometrico. Gli spasmi ed il sibilo (che somiglia all'acqua nei tubi dei termosifoni quando viene caricata dalla caldaia, una sorta di leggero sibilo persistente e con leggere intermittenze, come di pentola a pressione) non mi permettono di dormire e sto accumulando notti insonni. Sono stremata.
A parte l'influenza, posso solo dire che nella scorsa estate ho avuto problemi di artrite reumoide virale (per V malattia), ma che pare essersi completamente risolta. Esami sangue ok ad esclusione dei neutrofili un pò bassi.
Aspetto il suo consiglio, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile signora, dovrebbe per favore darmi qualche indicazione in più alla sua situazione orale, e in particolare:

E' presente una malocclusione dentale? (cattivo combaciamento delle arcate fra di loro)

Soffre di bruxismo? (serramento o strofinamento dei denti fra loro di notte o di giorno)

Ha dei ponti estesi in bocca o delle protesi rimovibili?

Il mal di testa e il dolore alle orecchie è ancora presente immutato o il quadro clinico è cambiato?

Soffre di dolori o rigidità cervicali?

Ha vertigini?

Ha la sensazione di avere la mandibola affaticata al mattino?



L'ipotesi di indirizzo è quella che parte dei suoi disturbi (acufene, mal di testa, dolori intorno alle orecchie...) possano dipendere da qualcosa in bocca.