Utente 234XXX
Gentili Dottori,
premetto che sono donatrice di sangue intero da lungo tempo e che il mio gruppo è 0 negativo ccdee D(u) negativo kk.
Mi si è detto che si tratta di una combinazione molto rara, non tanto per lo zero negativo in sé ma per l'avere negativo tutto l'assetto del fenotipo, e mi hanno ventilato la possibilità di appartenenza ad un qualche gruppo raro, tipo il Bombay.

E' vero che il mio assetto sanguigno è già di per sé raro?
Ma soprattutto - ora mi hanno messo la pulce nell'orecchio... - come sapere se effettivamente si è appartenenti a qualche gruppo o fenotipo ancora più raro ?

Molte grazie e tante cordialità.
[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello
44% attività +44
16% attualità +16
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
E' prorpio così: molto raro il suo gruppo ed è donatore universale. Non capisco cosa vuole approfondire. Basta ciò che ha fatto.
saluti
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Vorrei approfondire per due ragioni.
La prima è ovviamente personale: ove mai occorresse a me una trasfusione (fatti i debiti scongiuri) il sapere in anticipo l'appartenenza ad un fenotipo raro può servire a prevenire incompatibilità... vedi appunto il Bombay che può ricevere solo da altri Bombay, neppure lo zero negativo puro va bene.

La seconda è per motivi umanitari... so che esistono dei registri ove tengono nota dei donatori appartenenti a fenotipi rari, ma ovviamente per esservi registrati occorre sapere se si è effettivamente "rari".
Ove fosse, sarei ben felice di esservi inserita e di mettermi a disposizione di coloro che hanno problemi a reperire il proprio sangue per la rarità del fenotipo.

Può darmi indicazioni al riguardo?

La ringrazio tantissimo.
[#3] dopo  
Dr. Michele Cimminiello
44% attività +44
16% attualità +16
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sinceramente no, non è questo il mio specifico campo. Visto il suo nobile motivo credo che può fare una ricerca sul web per avere informazioni del centro che si occupa di ciò.
Mi scuso se non sono stato in grado di aiutarla.