Utente 549XXX
Salve a tutti! Sono un ragazzo di 22 anni e soffro di acne.
Il mio calvario è iniziato verso i 18 anni quando all'improvviso il mio volto ha iniziato a riempiersi di brufoli ovvero pustole, papule e qualche ciste.
Andai dal dermatologo il quale mi prescrisse una cura antibiotica con ambramicina e diverse creme locali, per 4 mesi. Ma la situazione peggiorava e dato che alla fine dei 4 mesi questa cura nn aveva prodotto risultati mi prescrisse il roaccutan nella dose di 20 mg al gg per 4 mesi. Ci fù un grande miglioramento tanto che pensavo di essere guarito per sempre...invece...dopo 6 mesi tutto da capo....allora nuova terapia antibiotica con minocin 100mg al gg per 3 mesi e creme locali come mask, mask plus,delta 80, zynerit, skinoren,exfoliac crema 15, effaclar.
L'antibiotico dava i suoi effetti solo nel periodo dell'assunzione per poi ritornare da capo....
Ho provato penso tutte le creme presenti sul mercato per il trattamento dell'acne.....i risultati si hanno solo nel periodo della terapia...per poi avere nuovamente brufoli una volta terminata. Ho preso anche integratori come zincoral, liposed, biomineral 5 alfa, oroten 500.
Sono veramente stanco, sono 4 anni che combatto contro questa acne e sembra che nulla funzioni...tra l'altro ho anche molte macchie scure e qualche buchetto dovute all'acne.
MI guardo allo specchio e vedo davanti a me un mostro, mi chiedo solo se un giorno questo incubo avrà mai fine. Non mi piaccio, nn mi accetto così, perche ero un bel ragazzo e all'improvviso sn diventato orrendo.
Ma possibile che nel 2008 non esiste una cura efficace per l'acne?
Ho girato diversi dermatologi, ho speso un sacco di soldi, ma niente mi ha dato i risultati sperati. Attualmente sn in cura con isotrexin gel da 6 mesi. I risultati ci sono stati anche perchè per 3 mesi ho preso il minocin a 100 mg al gg. Finito il minocin i brufoli tornano ad aumentare.
IO vorrei riprendere il roaccutan ma il mio dermatologo dice che nn è il caso. Quello che forse molti ancora nn hanno capito è che l'acne ti uccide mentalmente,sei depresso, nn hai voglia di fare niente. Poi accendi la tv e vedi davantia te tutte persone bellissime senza difetti, ti guardi allo specchio e vedi un essere irriconoscibile, che però sei tu!
spero in una vostra risposta
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente purtroppo lo stato d'animo che accompagna le persone che soffrono di acne è proprio quello che tu descrivi e ti assicuro che ti capisco benissimo anche perchè ne ho sofferto anch' io,si tratta di una battaglia molto lunga che però ti porterà ad essere vincitore,questo non per illuderti ma perchè è un dato di fatto.
Al momento non posso che dirti di affidarti al dermatologo che ti segue facendo presente anche a lui lo stato d'animo che ti ha portato a rivolgerti a noi.Per quanto riguarda le terapie sono soggettive e svariate, se hai un po' di pazienza puoi linkare sulle risposte che abbiamo dato a casi simili al tuo.
Sempre a disposizione per chiarimenti
Cari saluti
Alessandro Benini
[#2] dopo  
Dr. Claudio Sauro
24% attività
0% attualità
12% socialità
BADIA CALAVENA (VR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Io direi che è perfetta la risposta del Dott. Alessandro Benini. Comunque per intanto, in attesa del dermatologo, il paziente potrebbe valutare se certi alimenti possono avere una certa rilevanza. Ad esempio una riduzione della cioccolata e dei salumi talvolta dà qualche risultato (sempre che il paziente ne faccia uso).
Pure l'assunzione di fermenti lattici o meglio ancora di yogurt fatto in casa talvolta risolve perlomeno in parte il problema.
Comunque per questo ne parli con il dermatologo, saprà darle utili consigli.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

mi associo ai Colleghi: l'ACNE è una patologia che ad oggi si cura e molto bene: è necessario per questo stabilire mediante un algoritmo diagnostico e terapeutico la tipologia e la gravità della stessa: ad oggi i presidi terapeutici si affiancano in maniera molto significativa a presidi strumentali come ad esempio la Luce pulsata IPL con manipolo ACNE (e selezione specifica della tipologia dell'acne e del tipo di pelle).

si affidi al demratologo con rinnovata fiducia per chiarire ed impostare le cause che conducono all'automantenimento di questa sua patologia, denominata ACNE Tardiva femminile.

cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore dermatologo, ROMA
[#4] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
capisco bene il suo malessere.
l'acne e' una patologia polimorfa ,caratterizzata cioe' da lesioni diverse, spesso presenti contemporaneamente,anche se vi sono fasi in cui una lesione e'predominante.la eziologia (causa )e' polifattoriale (cioe' non e' unica)e di conseguenza le terapie.
Non vorrei entrare troppo nel merito delle terapie gia' effettuate ma noto qualche incongrueza sulla terapia con retinoidi.
Conosco bene questa classe di farmaci(addirittura oggetto della mia tesi nel lontano 1990) e so che per questi esiste una dose "soglia "cumulativa " che deve essere raggiunta durante il corso della terapia. Io solitamente mi mantengo sugli 0,6 mg per Kg per un periodo non inferiore ai 6 mesi ,controllando quindicinalmente il pz e facendo ovviamente eseguire gli esami necessari. Nel suo caso al peso di 65 Kg corrispondela dose di roaccutan di 40 .Inoltre e' possibile ripetere il ciclo .
Probabilmente pero' vi sono state evidenze cliniche che non conosco e che hanno portato a scelte diverse e sicuramente valide, anche perche' la visita telematica non ha valore di fronte a quella praticata sul pz "in carne ed ossa ".
Si ridetermini con i suoi curanti e vedra' che certo risolvera' il problema ,
Cordialita'
[#5] dopo  
Utente 549XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio di cuore tutti i dottori che mi hanno cortesemente risposto!
Riguardo al non uso di cioccolata e salumi:
Ho provato a non mangiarli. Addirittura sono riuscito a non mangiare cioccolata per 8 mesi,evitando tutto ciò che la potesse contenere.
Ma miglioramenti sostanziali non ne ho visti.
Vorrei chiederevi, essendo il mio un caso duraturo se dovrei fare qualche analisi specifica, tipo ormonale per verificare se ci sia qualcosa di anomalo.
Un'altra domanda: il roaccutan viene di solito prescritto per chi ha un' acne molto grave, ma può essere dato anche a chi pur non avendo un'acne grave, ma persistentee non eliminata con terapie tradizionali?
Io sono disposto a tutto pur di rivedere il mio viso pulito.
Grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Per gli alimenti: faccia una dieta sana senza eccessi e senza eliminare degli alimenti a lei più confacenti (l'alimento è relegato all'ultimo posto nella patogenesi dell'acne)

Per l'isotretinoina deciderà sulla situazione e previo consenso informato.

cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore dermatologo, ROMA