Utente 235XXX
A gennaio scorso ho avuto una pancreatite necrotica emorragica dovuta a calcoli presenti nel coledoco, rimossi successivamente con ERCP. Attualmente gli esami ematici sono nella norma, mentre all'ultima RM con contrasto eseguita a settembre u.s.risulta il pancreas ancora infiammato con 1/3 necrotizzato nella coda con presenza di una pseudocisti di circa 85 mm.,con nessuna sintomatologia.Posto che come terapia assumo Deursil 300 dopo i pasti principali e seguo una dieta alimentare ad hoc, vorrei sapere in linea di massima i tempi di riassorbimento della pseudocisti ed i tempi di normalizzazione del pancreas.Ci sono ulteriori iniziative che devo intraprendere,oltre i controlli di rito?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La pseudocisti potrebbe anche non andare incontro ad un riassorbimento.
Quanto questa,come nel suo caso, è asintomatica va controllata.
Un ulteriore aumento di diametro potrebbe richiedere, anche quando non è presente una sintomatologia, per il rischio di complicanze infettive, emorragiche o di rottura, un trattamento chirurgico(aspirazione, derivazione o asportazione)
La funzionalità pancreatica potrà essere controllata con esami ematologici.