Utente 162XXX
Gentili Medici, sono un ragazzo di 23 anni, dall'inizio della mia maturità sessuale ho sempre sofferto di eiaculazione precoce. Ho già effettuato una visita andrologica ed il dottore mi ha prescritto priligy da 30mg ma la situazione non è cambiata se non di un minimo, oltretutto il farmaco è abbastanza costoso e la nausa che provoca è veramente insopportabile!! Girovagando su internet ho letto che oltre a poter essere un problema psicologico può anche essere di tipo organico, come ad esempio frenulo breve. Avendo io sempre avuto rapporti occasionali ho sempre fatto uso del preservativo.Da un pò però ho una relazione stabile e ho deciso di non usare più questo anticoncezionale ma affidarci ad altro. Il problema è che non riesco ad iniziare la penetrazione. Il dolore si localizza a livello del frenulo come se si stesse strappando e non mi resta altro che indossare il preservativo per aver un rapporto! Scusate se mi sono dilungato, ma il succo del mio consulto è: può esserci un frenulo breve ed eventalmente correlato all'eiaculazione precoce? Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che scrive potrebbe anche essere presente un frenulo corto ma poi la sua correlazione con la presenza di un'eiaculazione precoce è più difficile dimostrarla.

Senta in diretta un esperto andrologo.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la presenza di frenulo breve sarebbe stata già rilevata dal collega che l'ha visitata prima di prescriverle il farmaco.

tuttavia, la letteratura non fornisce univoci risultati della frenuloplastica sulla tempistica dell'eiacualzione , per cui non è da considerarsi come "terapia".

ovvio che parlandone di persona con lo specialista può capire i margini di operatività e quindi di miglioramento per l'eventuale intervento.

cordialità
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione andrologica e prese le decisione cliniche relative poi ci riaggiorni, se lo desidera.
[#4] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
Gentili medici, oggi ho fatto la visita andrologica.Ho esposto il problema allo stesso modo come ho fatto in questo sito ed il dottore mi ha detto che fare una frenulotomia subito non è il caso. Come prova del nove mi prescritto l'applicazione di emla ad ogni rapporto per accertarsi di una correlazione tra frenulo breve ed EP e se la situazione fosse migliorata con l'applicazione, indirizzarci verso un problema organico e trattarlo chirurgicamente. La cosa strana è che non ha fatto un esame obbiettivo e come ultima spiaggia avrebbe pensato di proporre l'uso di altri farmaci antidepressivi. Su questo pensiero mi permetto di essere in disaccordo a quel punto sarò io ad indirizzarmi verso un consulto psicoterapeutico! In attesa di una risposta, grazie anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute e poi si ricordi che gli antidepressivi in questo tipo di problema sessuale non vengono dati per motivi psichiatrici o per fare una psicoterapia ma perché si è visto che sono farmaci che, se somministrati in modo corretto, possono allungare i tempi in cui avviene una eiaculazione.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
Ma comunque sia, la terapia con antidepressivi dopo il periodo di assunzione, andrebbe a risolvere il problema in maniera definitiva? Oppure sarei costretto a seguire questo schema terapeutico per tutta la vita? Grazie infinite.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se legga, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/210-dapoxetina-nuovo-farmaco-trattamento-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.