Utente 462XXX
Gentili Dottori,
sono uno dei tanti che o per paura o per pigrizia tende a non rivolgeri dal medico,cosi ho deciso di venire in rete a cercare un consiglio.Il mio problema:da circa tre anni soffro di un intenso prurito ai piedi zona talloni, e a volte alle mani, quando mi sta per venire il sonno.Il prurito e' in genere simmetrico e cioe' lo avverto sia al piede sinistro che a quello destro.Quando inizia il prurito agli arti,mi capita di avvertirlo anche in altre parti del corpo come,viso,ascelle,avambracci,ma con decisamente minore intensita.Il prorito e' cosi intenso che devo alzarmi dal letto,anche in piena notte,e andare a grattarmi i piedi contro qualche cosa di ruvido.Non so se e' la mia impressione,ma quando sopraggiunge questo prurito,mi sembra quasi che "mi manca il fiato".Ma ancora non riesco ben a capire se e' solo il fatto che il prurito mi fa innervosire.
Ho 34 anni e il mio stato di salute e' per fortuna fino ad ora estremamente buono.Altezza 175.Peso 74 kg. Non ho mai sofferto di allergie (per quello che io sappia).Non ho nessun tipo di escoriazione,eczemi o altro di visibile sulla mia pelle e nelle zone interessate dal prurito.Che cosa potrebbe essere? Chi mi potrebbe dare un consiglio?
Vi ringrazio anticipatamente per il vostro stupendo servizio che rendete alla gente.
Saluti
Marco

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Marco è venuto il momento di lasciarsi alle spalle la pigrizia, e consultare un dermatologo,poichè i pruriti sine materia sono già argomento difficilissimo da risolvere, poi nel tuo caso localizzati a determinati distretti,ove in gioco potrebbero rientrare problematiche di tipo circolatorio e/o neurologico, non possono prescindere da incontri vis a vis dove oltre alla visione diretta venga raccolta anche un'attenta anamnesi ed eventalmente prescritti accertamenti mirati.
Saluti
Alessandro Benini
[#2] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Egr. utente di Medicitalia, il prurito è una sensazione molto sgradevole ed aumenta nelle ore serali perché in questa fascia oraria aumenta la produzione di una delle sostanze che lo induce (istamina). Le cause di prurito sono veramente tante ed elencarle qui confonderebbe solamente le idee. Il consiglio che Le possiamo dare è quello di effettuare quanto prima una visita specialistica presso il Dermatologo a Lei più vicino, evitando di applicare creme sulle zone pruriginose, nella settimana che precede la visita. Il collega che la visiterà Le spiegherà perché sta avendo questi sintomi sulla base di un'accurata visita dermatologica e di eventuali esami diagnostici, che deciderà al momento in base al sospetto diagnostico. Cordiali saluti.

Dott. Antonio DEL SORBO
Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia
Dottore di Ricerca in Dermatologia Sperimentale
Corso Nazionale, 139 84018 SCAFATI (Salerno)
Prima Traversa Via Mario Pirozzi, 76/B 80014 GIUGLIANO (Napoli)
Email: info@ildermatologorisponde.it Sito internet: www.ildermatologorisponde.it
TelFax: 089/8422310 Cellulare: 338/6422985
[#3] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
8% attualità
12% socialità
PIOVE DI SACCO (PD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Egregio Signore,
come i miei colleghi, che mi hanno preceduta nella risposta, Le debbo comunicare che è impossibile una diagnosi senza visita dermatologica. Il prurito è un sintomo che accompagna il maggior numero delle patologie dermatologiche.
Può accompagnarsi a manifestazioni obiettivamente visibili, oppure da solo senza manifestazioni sulla pelle. Nel suo caso non è chiaro se questo sintomo sia solo, oppure sia accompagnato da manifestazioni cutanee, come arrossamento o pomfi della cute nelle sedi colpite dal prurito. Il dermatologo valuterà le sue manifestazioni, alla luce di una anamnesi mirata, con la ricerca dei segni clinici che associati al prurito possono indirizzare le ricerche ematochimiche in modo mirato.
Utile il consiglio fornitole dal dott. Del Sorbo di non usare, per quanto possibile, sulle zone pruriginose creme durante la settimana che precede la visita dermatologica, affichè l'aspetto della pelle non appaia modificato per l'utilizzo della crema.
Cordiali saluti.

Dr.ssa Floria Bertolini

VICENZA - Centro Medico Palladio
Via Lussemburgo, 57
Tel.: 0444.322210

PADOVA - Poliambulatorio Diaz
via Diaz, 9
Tel.: 049.8810711
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

il "prurito sine materia" condizione molto vasta e multi-fattoriale, deve essere necessariamente condotta allo specialista venereologo, che è l'esperto di riferimento per valutare lo stato specifico e generale del paziente.

in questo senso, grande importanza, stanno rivestendo i legami della cute con i suoi "neuromediatori" sostanze prodotte dal Sistema nervoso centrale, i quali detengono il potere di arrivare fin sulla cute e creare svariati problemi di vario genere (infiammazione, vasodilatazione ed appunto prurito) in grado di esacerbare (peggiorare) o creare patologie dermatologiche.

pertanto, sentire il sintomo "prurito" anche quando non ci sono condizioni cutanee visibili, non significa "inventarlo" ma in base a quanto spiegato, significa soffrire di una spiacevolissima condizione che il dermatologo devo sapere inquadrare e trattare: il tutto insieme al paziente. che deve avere estrema fiducia nel percorso terapeutico e nell'operato impostato per lui dal medico.

carissimi saluti
Dott. Luigi Laino
ricercatore dermatologo e venereologo, ROMA