Utente 148XXX
premesso che in seguito ad alcune crisi di tachicardia ed extrasistole ho fatto l'esame elettrofisiologico dove non è stata fatta la'blazione poichè è stata riscontrata una tachicardia parossistica condotta con aberranza, l'aritmologo mi prescriveva atenol 1/4 da 100 e xanax per l'ansia. Dopo un anno esattamente nel novembre2007 si ripeteva una crisi di aritmia rientrata spontaneamente dopo tre ore tale da portarmi in pronto soccorso, mi recavo nuovamente presso l'aritmologo che mi prescriveva dapprima almarytm 2X 100 al di insieme a sotalex 2 X 1/4 al giorno poi, poichè accusavo strani malesseri quali tremori ed extrasistole mi riduceva l'almarytm a 2X50 e sostituiva il sotalex con l'atenol 2 x 1/4 al giorno. Premesso che indubbiamente questa seconda cura mi fa stare meglio vorrei sapere se è possibile associare due betabloccanti di classi differenti quali sono l'almarytm e l'atenol visto che io sapevo di no ed inoltre, che effetti indesiderati può dare l'interazione con questi due medicinali. Per ultimo un quesito banale, visto che la cura la devo fare per sei mesi, posso bere birra o vino?. Grazie per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
I due farmai indicati non sono entrambi betabloccanti:lo è solo l'atenololo.Francamentel'associazione non è consigliabile.Consiglierei di effettuare un ECG dinamico Holter delle 24 ore in terapia,per poi rivalutare la terapia .
Può bere vino e birra,con moderazione
La saluto
Dr.Ascione
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2006
Grazie al Dr Aniello Ascione per la risposta, vorrei dirLe che ho già fatto due holter nel corso di un anno e mezzo ed ho fatto l'esame elettrofisiologico al San raffaele di Milano dove non hanno fatto l'ablazione difinendola tachicardia parossistica condotta con aberranza. Nel mese di novembre, come dicevo prima, mi hanno dato quella cura e il cardiotelefono facendomi trasmettere quattro cinque tracciati alla settimana o regitrazione nel caso di sintomo. Di solito riscontrano ritmo sinusale o ritmo sinusale con extrasistole ventricolari quando avverto il sintomo, la cura è una conseguenza di queste crisi e la dovrei fare per sei mesi per poi decidere se rifare l'esame elettrofisiologico. Quello che vorrei sapere cortesemente è che tipo di controindicazioni può dare la contemporanea assunzione di atenololo e flacainide ed un suo consiglio su cosa fare. Grazie per la risposta.