Utente 550XXX
Sono una donna di 58 anni che non riesce a far risalire il valore del potassio nel sangue al livello normale.
Dal 1992 prendo Cardura 2 mg e dal 2001 ho aggiunto Atenololo-clortalidone 50+12,5
Fino al 2003 i valori rientravano nella norma: 4,2 - 3,9 su un riferimento di 3,6 - 5.
Nel novembre 2003 ho subito l'asportazione di una ghiandola paratiroidea pe adenoma benigno e della tiroide per carcinoma papillifero.
Dal 2005 i valori del potassio sono scesi a livelli tra 3,12 3,49 nonostante l'assunzione quotidiana di Potassione bustine.
Pertanto mi pare di rilevare una diminuzione significativa dopo l'intervento. Ha senso? In ogni caso come si può rimediare?
Ringrazio anticipatamente ed invio distinti saluti.
[#1] dopo  
Dr. Claudio Sauro
24% attività
4% attualità
12% socialità
BADIA CALAVENA (VR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Provi associare alla somministrazione di potassio anche la somministrazione di magnesio. Il magnesio infatti favorisce il trasporto del potassio attraverso le membrane cellulari
[#2] dopo  
Utente 550XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio sinceramente per la sua cortese risposta. Seguirò senz'altro il suo suggerimento e, dopo un ragionevole periodo di tempo, le comunicherò l'esito. Distinti saluti.