Utente 235XXX
Salve a tutti,

sono un ragazzo di 19 anni. Dai 12 ai 15 anni ho fatto una crescita repentina in altezza (da 1.63 a 1.82 m). A 15 anni mi e' spuntata un'acne severa, nodulo-cistica, che poi si e' trasformata in papulo-pastulosa e, dall'anno scorso, lentamente sta scomparendo (ora ne ho davvero poca). Non ho cicatrici, anche perche' non mi sono mai schiacciato un brufolo. Il mio dilemma, pero', e' il fatto che non ho barba. L'acne (che il mio dermatologo all'epoca defini' ormonale, a causa dei livelli alle stelle di androgeni) dovrebbe sinonimo di alti livelli di ormoni androgeni. Il mio medico curante all'epoca mi ha spiegato che l'acne viene non solo per la spropositata quantita' di ormoni androgeni, ma perche' vi e' uno squilibrio ormonale e, finche' c'e' questo squilibrio, non verranno fuori in maniera definitiva i miei caratteri sessuali secondari. Mio padre ha sofferto di acne, tutti in famiglia abbiamo la pelle grassa, ma, al contempo, tutti (da parte materna e paterna) sono molto pelosi e hanno una barba molto folta e dura. Mio padre alla mia eta' non aveva la barba completa, ne poca in confronto ad ora ma era pur sempre barba. La mia non puo' essere definita barba sono peli morbidi, tipo quelli di un 14 enne che deve iniziare a radersi. Gia' ho 19 anni, dato che l'acne e' quasi scomparsa non dovrebbe crescere la barba? Fino a quando puo' crescere? 21, 25 anni? Ho fatto anche analisi ormonali, preso dall'angoscia e tutto e' nella norma. E' possibile che non abbia preso dai miei parenti? Vi prego di non snobbare la domanda, so che e' una cosa relativamente importante, ma non riesco a non pensarci. Grazie in anticipo, cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
221366

Cancellato nel 2014
Buonasera gentile utente!
L'acne è una patologia multifattoriale, che vede coinvolti anche, ma non solo, meccanismi ormonali ed androgeno-dipendenti. Per tale motivo è corretto ciò che le ha spiegato il suo medico curante riguardo alla concentrazione assoluta di tali ormoni, che non è obbligatoriamente eccessiva in chi soffre di acne. Per la verità anzi tali concentrazioni sono nella maggior parte dei casi nella norma in chi è affetto da questa patologia. Per ciò che riguarda i caratteri sessuali secondari ed in particolare la presenza o meno della barba, la sua densità, la velocità di crescita, ecc. direi che questa è regolata non solo da fattori ormonali, ma anche ambientali, cutanei ed ancor di più genetici. Per tale motivo direi che può stare più che tranquillo riguardo all'assetto generale degli ormoni androgeni, in quanto sicuramente gli altri caratteri sessuali secondari (statura, peso, trofismo muscolare, distribuzione del grasso corporeo, sviluppo degli organi genitali, ecc.) sono di sicuro sviluppati secondo la norma.


Cordiali Saluti