Utente 550XXX
Salve ho 40 anni sono stato operato di colecisti in laparoscopia da circa 10 giorni, ora accuso un dolore al lato destro dell'addome che si irradia verso il basso. Mi è stato detto che ho del siero liquido e un ematoma all'interno, mi dicono che è normale e si riassorbirà nel giro di 3/4 mesi.E devo stare sereno. Seguo una dieta iniziale rigidissima e dopo aver pranzato e cenato puntualmnete "vado di corpo". Mi chiedo se questi disturbi di colon siano passeggeri e se il dolore di cui sopra sparirà solo dopo l'assorbimento dell'ematoma.La dieta saraà sempre rigida? Sono condannato a non poter più mangiare una pizza con birra? O a godere di un dolce con caffè? Posso fare sforzi del genere che rientrano nelle normali attività di vita quotidiana?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,

la comparsa di un ematoma sottoepatico può presentarsi dopo un intervento di colecistectomia laparoscopica e rallentare i tempi di recupero.

Se il chirurgo che l'ha operata Le ha detto di non preoccuparsi, abbia fiducia.

I disturbi dell'alvo sono frequenti nell'immediato post-operatorio ma col tempo l'organismo si adatta alla nuova situazione anatomica (assenza della colecisti), e tendono a scomparire.

Cordiali saluti

F. Nardacchione
[#2] dopo  
Utente 550XXX

Iscritto dal 2008
Stimatisimo Dott. Nardacchione, La ringrazio per la sua cortese e sollecita risposta, ma gradirei altresì delucidazioni sulla secobda parte del mio quesito che forse le è sfuggito, e cioè :

la dieta sarà sempre rigida? Sono condannato a non poter più mangiare una pizza con birra? O a godere di un dolce con caffè e soprattutto posso fare sforzi del genere che rientrano nelle normali attività di vita quotidiana? (tornare al lavoro, guidare, fare la spesa...)
In attesa La ringrazio ancora.----
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
"col tempo l'organismo si adatta." Cioè tra qualche settimana potrà riprendere una normale alimentazione e a godere dei piaceri della tavola, sempre che le Sue condizioni cliniche o malattie concomitanti lo consentano. (pesa 115 Kg ma non ha detto quanto è alto)
Per quanto riguarda il ritorno alle normali attività sicuramente il chirurgo che l'ha operata potrà risponderLe con maggiore precisione, avendo la possibilità di visitarLa.

Cordialmente La saluto.

F. Nardacchione
[#4] dopo  
Utente 550XXX

Iscritto dal 2008
GRAZIE ANCORA per la sua disponibilità, sono alto 185 ed il peso è di 115. Il mio timore inerente i normali sofrzi di routine è semplicemente legato all'ematoma che dovrà assorbirsi, non vorrei che la normale ripresa possa avere ricaduta negativa sull'assorbimento dell'ematoma e residuo di siero. Puo' soddisfare anocora una volta questo mio quesito? La ringrazio
[#5] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
come Le ho già scritto: "Se il chirurgo che l'ha operata Le ha detto di non preoccuparsi, abbia fiducia".
La normale ripresa non avrà conseguenze sul riassorbimento dell'ematoma.
Riguardo al Suo peso forse sarebbe il caso che di rivedere un po' la Sua alimentazione per perdere qualche chilo in eccesso.

Cordiali saluti

F, Nardacchione
[#6] dopo  
Utente 550XXX

Iscritto dal 2008
grazie ancora per la Sua cordiale disponibilità-Buon Lavoro