Utente 156XXX
salve dottore,
mio marito (anni 34) ha fatto le analisi di routine annuali e vanno bene.
Abbiamo inserito anche quelle legate al psa (perchè mio suocero ha avuto un tumore alla prostata) e quelle sul testosterone perchè l'ultima volta era un po' basso e cerchiamo un bambino.
Potete dirmi se vanno bene?
psa totale : 1,17 ng/mL 0,00-4,00
psa libero : 0,19 ng/mL 0,00-0,50
rapporto psa libero/psa totale : 16,24 % 25,00-100,00

Testosterone : 10,5 nmol/L 9,91-52,35

Vanno bene ci sono cure da fare?
tipo integratori da prendere o alrto?
Grazie aspetto notizie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile signora, i valori delle analisi sono nella norma, compreso il testosterone. Se cercate un bimbo da più di anno è però necessario effettuare altri approfondimenti a cominciare dallo spermiogramma. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore per l'imminente risposta.
Sono due anni che cerchiamo un bambino senza risultati. Per quanto mi riguarda ho fatto tutte le dovute analisi ormonali, continue visite, pap test e per tre mesi monitoraggi per controllare l'ovulazione. Il mio ginecologo mi ha detto che era tutto ok e abbiamo cominciato i controlli sul marito. Lui ha fatto lo spermiogramma e le analoisi ormonali (i risultati li trova nei miei consulti in questa sessione). Altri suoi colleghi mi hanno detto che anno bene ma a me spaventa, come ho già scritto a loro, il risultato non positivo del test crociato muco-sperma.
Aspetto una sua risposta anche perchè non so veramente a chi rivolgermi nessuno ci ha consigliato una terapia, neanche un semplice integratore
a presto e grazie
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Cara signora, penso che dovreste fare riferimento ad un Centro che si faccia carico di affrontare la situazione nel suo insieme. Una storia di infetilità riguarda sempre una coppia, e le terapie spesso (magari anche a base di integratori) e le decisioni debbono coinvolgere entrambi i partner. Un atteggiamento attendistico mi pare comunque a questo punto sbagliato. In questa situazione non è possibile analizzare l'insieme dei dati clinici che Vi riguardano: questo è appunto compito dei medici curanti. Mi permetto comunque di farLe osservare come a questo punto forse si potrebbe prendere in considerazione almeno una inseminazione artificiale. Alla base di qualsiasi decisione ci deve essere comunque un counselling (consulenza) di coppia presso un centro che abbia esperienza di infertilità e che comprenda la disponibilità dell'andrologo e del ginecologo. Cordiali saluti