Utente 584XXX
Salve a tutti. Ho 29 anni, da qualche giorno avverto un formicolio misto a un po' di parestesia all'anulare e al mignolo della mano sinistra, e nella zona sottostante del palmo sotto a queste due dita. Così cercando su internet ho capito che dovrebbe trattarsi di compressione del nervo ulnare. Credo che la compressione sia nella zona del gomito, visto che se ci struscio con le dita riesco a trovare una zona in cui è come se riuscissi a stimolare direttamente il nervo e sento subito aumentare il formicolìo mentre nell'altro braccio non mi succede. Passando molto tempo al pc può essere che l'appoggiare il gomito sulla scrivania abbia contribuito a provocare questo problema. Detto questo, quanto prima andrò dal medico di base per farmi prescrivere una visita specialistica da un ortopedico specializzato in chirurgia della mano, ma visti i tempi della sanità pubblica, conviene che mi fccio anche prescrivere una elettromiografia così da andare dallo specialista con l'esame già effettuato oppure no? perchè altrimenti dovrei aspettare la visita, poi molto probabilmente mi prescrive l'esame, aspettare ancora, e poi tornare a visita con ancora attesa. Voi che mi consigliate? e nel caso è meglio fare sia l'elettroneurografia che l'elettromiografia oppure la seconda è sufficiente?
nell'attesa che mi visiti lo specialista, avrei alcuni dubbi pratici:
1) esistono esercizi di stretching o comunque di movimento che possono aiutare a migliorare la situazione?
2) faccio palestra (in modo blando), posso continuare a farla normalmente oppure è meglio ridurre l'intensità oppure smettere proprio?

grazie mille a tutti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Complimenti per l'auto-diagnosi !!!

Vedo che il nostro sito è piuttosto utile.....

Certo, è proprio come dice lei: se poggia i gomiti su un piano rigido, stimola il nervo ulnare, ma già la prolungata flessione dei gomiti, di per sè, può mandare in crisi questo nervo.

Farei già una semplice EMG.

Può fare tutta la palestra che vuole, purchè eviti le flessioni ripetute o prolungate dei gomiti.

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 584XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottor Leccese! La ringrazio per la risposta. Vorrei però capire alcune cose:
1) ci sono degli esercizi di distensione del braccio che possano migliorare lo stato di compressione del nervo?
2) So che è presto per parlarne dato che ho i sintomi da pochi giorni e non ho ancora effettuato esami e visite, ma se ho questa compressione, c'è un modo per risolverla e che va tentato prima dell'intervento? (esempio ginnastiche, integratori...) E per quella che è la sua esperienza, quante volte questo tipo di problema si risolve senza dover ricorrere all'intervento? per quanto tempo vale la pena aspettare dei miglioramenti (che come lei ha scritto in altri messaggi per questo nervo sono lenti)?

Infine vorrei sapere se conosce una struttura pubblica qualificata in toscana per questo tipo di problematiche. Grazie mille!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gli esercizi non servono a migliorare la situazione del nervo, mentre alcuni esercizi possono peggiorarla.

Può prendere degli integratori a base di acido tioctico e vitamina E + gruppo B.

Poi, deve solo aspettare almeno 3 settimane.

Buona serata.
[#4] dopo  
Utente 584XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille dottore. Ho effettuato la visita dal medico di base, ma a parte farmi le impegnative per l'EMG e per la visita specialistica (i cui tempi saranno un po' lunghi) mi ha detto di prendere un aulin al giorno per 3 giorni, ma onestamente non sono convinto di questa soluzione, preferirei prendere degli integratori come mi ha consigliato lei che è specialista in questo campo... le chiedo se può essere un po' più preciso sui nomi degli integratori che mi consiglia di prendere, e sulla posologia. Glielo chiedo perchè così come ha detto lei non saprei che prodotto chiedere al farmacista, non saprei la quantità da assumere nè per quanto tempo. So che spesso dite che non potete dare questo tipo di informazioni su internet e che per prescrivere medicinali ci vuole il medico che effettua la visita reale, ma trattandosi di integratori non credo ci siano di questi problemi... Grazie mille!

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtroppo in ogni caso non posso fare nomi commerciali o entrare nel merito delle terapie.

Se però si reca in farmacia con gli elementi che lo ho già fornito, sanno loro cosa darle.

Una compressa al giorno (mediamente) per almeno 20 giorni.

Buona serata.
[#6] dopo  
Utente 584XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille dottor Leccese, è stato disponibilissimo.
approfitto della sua disponibilità e competenza per chiederle un altra cosa relativa all'esercizio in palestra, lei ha scritto "Può fare tutta la palestra che vuole, purchè eviti le flessioni ripetute o prolungate dei gomiti". Potrebbe chiarirmi meglio? Nel senso, gli eserci che si fanno in palestra, intendo quelli che si fanno nella sala attrezzi, quelli che riguardano i muscoli del tronco superiore comportano tutti una flessione del gomito... bicipiti, tricipiti, deltoidi, dorsali... comportano tutti una flessione del gomito... vorrei capire se e come posso continuare a esercitare questi muscoli, ribadendo che li faccio con pesi modesti e giusto per tonificare, non ho velleità da bodybuilder. Grazie ancora! Saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Dovrebbe puntare piuttosto sugli arti inferiori, addominali o altri settori che non comportino continue flesso-estensioni dei gomiti: in caso contrario, il suo disturbo potrebbe persistere o peggiorare.

Buona serata.