Utente 231XXX
Buonasera mi rivolgo a Voi perché facendo l’amore con la mia ragazza, mi sono accorto di avere problemi di erezione. Così mi sono rivolto ad un andrologo il quale mi ha dato da fare delle analisi e i risultati sono stati i seguenti:
EMOGLOBINA GLICOSILATA 5.4 VALORI DI RIFERIMENTO 0 – 5.5
PSA TOTALE 0.42 VALORI DI RIFERIMENTO 0.00 – 4.00
PSA LIBERO 0.27
RATIO 0.63
LH 4.08 VALORI DI RIFERIMENTO 0.8 – 7.6
FSH 5.64 VALORI DI RIF. 1 – 12
PRL 7.37 VALORI DI RIF. 1.9 – 25
TESTOSTERONE 249 VALORI DI RIF. 2.62 – 1593
TESTOSTERONE LIBERO 6.40 VALORI DI RIF. 8.9 – 42.5
A questo punto l’andrologo mi ha dato due iniezioni di testosterone da fare a distanza di 15 giorni l’una dall’altra e mi ha dato da fare di nuovo le analisi. Così in data 13/08/11 i rislutati sono stati i seguenti:
EMOGLOBINA GLICOSILATA *5.9 VALORI DI RIFERIMENTO 0 – 5.5
GLICEMIA 88 VALORI DI RIFERIMENTO 60 – 110
TESTOSTERONE 228 VALORI DI RIFERIMENTO 2.62 – 1593
L’andrologo in questione mi ha fatto prendere così un medicinale chiamato DDM Nitrico per 28 giorni e in data 17/11/11 l’esito delle analisi è stato il seguente:
EMOGLOBINA GLICOSILATA *5.8 VALORI DI RIFERIMENTO 0 – 5.5
GLICEMIA 80 VALORI DI RIFERIMENTO 60 – 110
TESTOSTERONE 127 VALORI DI RIF. 2.62 – 1593
TESTOSTERONE LIBERO *3.63 VALORI DI RIF. 8.9 – 42.5
L’andrologo allora mi ha fatto prendere Cialis come terapia per un mese da prendere la mattina e in data 31/12/11 l’esito delle analisi è stato il seguente:
GLICEMIA 90 VALORI DI RIFERIMENTO 60 – 110
ALT (GPT) 15 VALORI DI RIF. <40
AST (GOT) 14 VALORI DI RIF. <40
GAMMA GT 10 VALORI DI RIF. <50
TSH 2.230 VALORI DI RIF. 0.4 – 4.0
FT3 2.79 VALORI DI RIF. 1.80 – 4.20
FT4 *0.84 VALORI DI RIF. 0.89 – 1.76
LH 7.90 VALORI DI RIF. 0.8 – 7.6
FSH 5.34 VALORI DI RIF. 1 – 12
PRL 11.80 VALORI DI RIFERIMENTO 1.9 – 25
A questo punto l’andrologo non sapendo piu che pesci pigliare, mi ha fatto fare un’ecografia tiroidea e testicolare. La Dottoressa mi ha detto che la tiroide non ha assolutamente niente che non va e invece nel testicolo sinistro è presente un varicocele di primo livello che secondo lei è presente in tutti gli uomini. Sinceramente non so più cosa fare anche perché vedo che il mio andrologo è a corto di idee, figuriamoci io. L’unica cosa che mi viene da pensare è se il problema non sia psicologico dato che per 36 anni non ho mai fatto l’amore e sono solo due anni che sono fidanzato e che ho iniziato ad avere rapporti sessuali con la mia ragazza. Diciamo che da qualche mese mi sembra che vada decisamente meglio però poi quando vedo le analisi, leggo che il testosterone mi è andato a finire sotto la suola delle scarpe. Che pensate dall’esito di tutte le mie analisi? Questa emoglobina glicosilata così alta è pericolosa dato che è molto più alta rispetto ai valori di riferimento? Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente alla luce di talis esami e considerando pure che il testosterone è si basso ma non bassissimo, ed in parte legata all' assunzione dei medicinali, infatti ci vuole un perdiodo di tempo per far si che l'organismo riprenda a produrlo, penso anche che il problema possa essere in parte anche di natura psicologica
[#2] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
in alcuni casi bassi valori di testosterone libero possono essere costituzionali e non tutti necessitano di trattamento. Per il problema emogobina glicata lievemente alterato può essere necessario consultare un endocrinologo.
[#3] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dottori per l'imminente risposta. Cosa mi consigliate? Secondo Voi potrei stare un pò tranquillo e smettere per un pò di fare analisi su analisi e visite? Forse è anche per colpa di tutti questi giri che stò facendo per capire la causa, che mi sono un pò bloccato anche se credo che la causa pricipale derivi dal fatto che non ho mai avuto rapporti sessuali per lungo tempo. Per quanto riguarda l'emoglobina glicata, l'endocrinologa dalla quale sono andato, non mi ha detto nulla quando ha guardato le analisi, forse perchè ci ero andato per un altro motivo? Ho anche pensato di cambiare andrologo ma poi dovrei ricominciare tutto da capo, descrivendogli di nuovo la mia storia clinica, insomma sono un pò stanco di tutto questo anche se sò che questa situazione và risolta ma Voi Dottori mi avete risollevato di molto il morale se devo essere sincero.
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
secondo me u perido di tranquillità senza focalizzare troppo l'attenzione sullo stato di salute gioverebbe molto
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
In effetti converrebbe rivalutare il tutto fra qualche mese senza troppa fretta.
[#6] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Gentili Dottori due giorni fa mi ha chiamato l’andrologo dal quale vado dicendomi di aver guardato di nuovo la mia cartella clinica (analisi ed ecografie di cui Vi ho messo a conoscenza) e mi ha messo di nuovo in allarme perché secondo lui a questo punto è quasi sicuramente un problema di reni. Ora anche questo? Nel frattempo mi ha dato da prendere dei cerotti che rilasciano testosterone, da cambiare ogni 48 ore per due mesi. E’ una buona idea questo cerotto? Secondo Voi è possibile che i reni mal funzionanti potrebbero essere alla base del mio problema? E se si, che analisi dovrei fare? E’ possibile che il mio andrologo anziché tranquillizzarmi riesce sempre ad allarmarmi e a farmi stare male?
[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Negli esami che lei ha elencato mancano gli indici di funzionalità renale che sono principalmente azotemia e creatininemia.
[#8] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera Gentili Dottori ho effettuato di nuovo le analisi in data 24/03/2012 dopo aver messo per due mesi un giorno si e un giorno no il cerotto Testovis:

GLICEMIA BASALE 85 VALORI DI RIFERIMENTO 65 - 110;
EMOGLOBINA GLICOSILATA 5,2 VALORI DI RIFERIMENTO 4,6 - 6,0;
AZOTEMIA 23 VALORI DI RIFERIMENTO 7 - 20;
CREATININEMIA 1.19 VALORI DI RIFERIMENTO 0.80 - 1.50;
COLESTEROLO TOTALE 289 VALORI DI RIFERIMENTO VALORE ALTO MAGGIORE DI 240
COLESTEROLO HDL 83 VALORE DESIDERABILE MAGGIORE DI 40
COLESTEROLO LDL 195 VALORE ALTO MAGGIORE DI 160
TRIGLICERIDI 52 VALORE DESIDERABILE MINORE DI 150
INDICE DI ATEROGENICITA' 3.48 VALORE DI RIFERIMENTO FINO A 6.0
TESTOSTERONE 1.65 VALORE DI RIFERIMENTO 2.0 - 9.8
TESTOSTERONE LIBERO 2.6 VALORE DI RIFERIMENTO 8.0 - 47.0

Le mie domande sono molteplici:
in primo luogo potrebbe dirmi singolarmente ogni voce dell'analisi che cosa significa e se vanno bene o male? Inoltre è possibile che nonostante abbia anche preso anche il testovis il testosterone è ulteriolmente diminuito? Non sò piu cosa fare, cosa mi consigliate, di lasciare stare per un pò oppure devo fare altri esami? e quali? Da quando ho questa situazione stò diventando molto ansioso: ciò che mi preoccupa maggiormente è se in futuro potrò avere dei figli oppure avere il testosterone basso significa che non posso avere figli in futuro? Aiutatemi Vi prego a darmi delle risposte, Vorrei anche sapere da cosa dipende questo testosterone così basso e perchè ad ogni analisi che faccio, si abassa sempre di piu...
Spero mi rispondiate il prima possibile come avete fatto fino ad ora. buon lavoro
[#9] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
a questo punto bisogna agire congiuntamente con l'ausilio di un endocrinologo che la sottoporra ad esami più specifici relativi alla sua branca.
[#10] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Si è quello che farò e spero di poteLe in seguito riferire cosa mi ha detto l'endocrinologo. Mi scusi ma può rispondermi alle domande da me poste in precedenza soprattutto se avrò problemi di fertilità? e soprattutto se questo problema si può risolvere.
P.S. Vorrei sapere se ci sono casi in cui il testosterone produce l'effetto contrario come sta accadendo effettivamente a me.
Buona serata e buon lavoro
[#11] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Terapie con testosterone possono alterare la spermatogenesi, infatti è stato sperimentato il suo uso come contraccettivo maschile. Ovviamente sono evidenze che richiedono ulteriori conferme.