Utente 161XXX
Buongiorno,

il mio problema riguarda fastidio/irritazione/secchezza del glande durante sesso e anche nel corso della giornata. Mi spiego meglio:
Durante il giorno sento che il glande e sempre costantemente secco e ogni tanto da fastidio, sento il glande molto sensibile come se irritato. Il problema piu grande giunge prima dell'atto sessuale (e anche durante).
Quando io e la mia compagna siamo nella fase preliminare, ci baciamo, tocchiamo ancora vestiti, l'erezione e promettente e soddisfaciente e libido a livelli ottimali. Nel momento in cui la ragazza inizia a masturbarmi con le mani, oppure anche durante il "movimento avanti/indietro" durante il sesso, tutto si rovina. Avverto piu fastidio che piacere sul pene e di conseguenza l'erezione si indebolisce piano piano e in contemporanea anche la libido ne risente tanto.
A tal punto, a volte interrompo l'atto sessuale o levo le mani della ragazza e aspetto che passi il fastidio e ritorni l'erezione, ma comunque torno al punto di partenza non risolvendo niente.
Per quanto riguarda il sesso orale, anch'esso e piu fastidioso che piacevole. Inoltre, spesso l'odore che emana il pene in erezione non e per niente gradevole. Questo problema mi sta veramente deprimendo e anche la mia autostima con le ragazze ne risente, voglio risolvee il problema al piu presto. Vi pregherei di consigliarmi come procedere e a chi rivolgermi per risolvere tale problema, grazie mille in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da questa postazione poco possiamo capire del suo problema clinico.

Io le posso consigliare di sentire in diretta il suo medico di fiducia e poi, su sua indicazione mirata, sentire lo specialista indicato, solo così si potrà affrontare in modo razionale e preciso il suo problema.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta,

comunque speravo di poter ricevere almeno una vaga indicazione verso che direzione puntare, se ricercare andrologo, venereologo o endocrinologo o altro...

Provero quindi a chiedere al medico di fiducia come ha consigliato lei.

Grazie
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il primo passo in questi casi per sapere quale branca della medica è più indicata al suo problema specifico è sempre una valutazione clinica diretta che purtroppo da questa posizione è impossibile fare.

Saggio proposito è quello di sentire ora in diretta ed in primis il suo medico di fiducia!