Utente 235XXX
Gentilissimi dottori, sono un ragazzo di 23 anni, con una normalissima vita sessuale e fidanzato con la stessa partner da 7 anni. Negli ultimi tempi, 2 mesi all'incirca, ho notato un dolore crescente sul glande. Sono fitte di dolore che non riesco a localizzare con assoluta precisione e che si verificano dalla parte sinista del glande e lungo la parte finale del frenulo. Con la mia ragazza concordiamo che sia leggermente gonfia questa parte sinistra, anche se esteticamente non sembra vi sia nulla, nemmeno rossore.

Vi voglio inoltre sottoporre il fatto che ho avuto nell'ultimo anno 2 piccole cisti sebacee lungo l'asta ma in posizioni diverse, che si sono riassorbite da sole. Per questo problema mi ero rivolto ad un dermatologo che mi ha detto che essendoci io predisposto non andava fatto nulla, ed in effetti il problema si è risolto. Ora mi sorge il dubbio se possa esistere un collegamento tra i due fenomeni. Ho letto della Balanopostite, ma non so se possa essere una problematica che si avvicina al mio problema.


Ho intenzione di prendere appuntamento con il dott. Biagiotti, che visita proprio vicino casa mia.

Grazie mille per l'eventuale risposta!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere strani e difficili collegamenti tra patologie diverse.

Il suo problema deve essere valutato in diretta; le cause di questo potrebbero essere di tipo infiammatorio (balanopostite od altro) od anatomico (ad esempio un frenulo breve) ma ora senta in diretta il nostro collega andrologo; sarà lui a farle la diagnosi finale e precisa.

Cordiali saluti.