Utente 231XXX
Buongiorno dottori,dopo essere stato da un andrologo per E.p. quest'ultimo mi ha consigliato una frenuloplastica perchè secondo lui soffrivo di frenulo breve, il quale poteva essere la causa di questo fastidioso problema. A circa 2 mesi dall'intervento però la sensibilità alla zona del frenulo non è per niente diminuita, anzi secondo me è aumentata. Tornato dall'andrologo esso mi dice che probabilmente è un discorso psicologico.. Mi prescrive priligy dapoxetina da 30 mg. Ora volevo chiedervi alcune cose riguardo questo farmaco che mi sono dimenticato di chiere al dottore:
1) so che questo farmaco è usato al bisogno e che alcuni pazienti dopo l'uso si abituano ai tempi buoni del rapporto e risolvono il problema sospendendo il farmaco progressivamente, altri invece una volta interrotto il farmaco tornano al punto di partenza. Nel caso in cui il problema non si dovesse risolvere sospendendo il farmaco, il paziente può prendere priligy a vita senza gravi effetti collaterali per l'uso prolungato o ci possono essere danni per la salute prendendolo ad ogni rapporto?
2) l'uso prolungato del farmaco può, a lungo andare, diminuirne l'effetto poichè il corpo si abitua al farmaco?
3) soffro di morbo di basedow e sono in cura con mezza pastiglia di tapazole al giorno e (quando verrò operato alla tiroide) dovrò prendere l'eutirox per sostituire gli ormoni tiroidei, il priligy può essere preso nonostante io prenda questi farmaci per la tiroide?

vi prego di rispondere a tutte e 3 le domande! è molto importante per me capire se questo farmaco può aiutarmi con questo problema o è solo una cosa temporanea come le varie cremine anestetiche (emla. luan ecc)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alla prima questione da lei posta le rispondo con un sintetico sì; alla seconda con un "non sembra", in quanto non si hanno ancora studi pubblicati sul tema con ampie e significative casistiche; al terzo quesito molto specifico invece le consiglio di sottoporlo al suo endocrinologo.

Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
il morbo di Basedow può essere causa o concausa di eiaculazione precoce.
Lei non ci dà altre informazioni sull'epoca di insorgenza della sua sintomatologia
nè sui cicli di trattamento che ha già fatto per il Basedow.
Ne parli con l'endocrinologo che la sta seguendo per la tiroide.
Comunque può assumere sia il Priligy che il Tapazole.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
inanzitutto vi ringrazio entrambi per le risposte, per quanto riguarda la terapia con la tiroide vi illustro la situazione:
ho scoperta la malattia circa 3 anni fa (a 17 anni) e ho iniziato con 6 compresse da 5mg di tapazole al giorno fino ad arrivare alla situazione attuale in cui prendo mezza pastiglia di tapazole al giorno. Ho parlato della mia situazione di Ep all'endocrinologo che però ha detto che una volta compensati i valori il morbo di basedow non dovrebbe centrare con la l'ep. Ora, considerando che i primi rapporti li ho avuti a 19 anni (e quindi nel pieno della mia malattia), credete che essa possa aver influito sull'eiaculazione precoce? è possibile che il basedow mi provochi ancora dei disturbi nonostante ora i valori siano più o meno compensanti (TSH è più basso rispetto alla norma mentre T3 e T4 sono leggermente più alti)? Se sì, dopo l'operazione di rimozione chirurgia della tiroide che so già di dover fare, la situazione dovrebbe migliorare? grazie in anticipo delle vostre risposte
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da quello che ci racconta, non punterei tutte le prospettive terapeutiche del suo disturbo sessuale sulla rimozione chirurgia della tiroide.

Segua le sagge parole del suo andrologo che le ha già indicato la possibile causa principale della sua eiaculazione precoce ed eventualmente un altro passo terapeutico importante potrebbe essere quella di sentire anche un bravo psicologo.

Cordiali saluti.