Utente 536XXX
Salve sono uno studente fuori sede di 22 anni, da circa tre anni ho notato dei cambiamenti nella mia eiaculazione, mi spiego meglio anche se è abbastanza difficile. In pratica non ho nessuna difficoltà a raggiungere l'erezione ne a raggiungere l'orgasmo appunto, ciò che mi capita spesso è che nel momento appena precedente all'eiaculazione vi sia un calo notevole della sensazione di piacere però eiaculo normalmente. Alcune volte invece sembra proprio che l'eiaculazione manchi di potenza e provi pochissimo piacere, questa cosa si verifica solo di mattina da appena sveglio. Questa situazione va un pò a periodi e non sempre con la stessa intensità. Altra cosa che ho notato è che dopo aver eiaculato il testicolo sinistro mi provoca una sorta di fastidio o più precisamente aumenta di sensibilità non provocandomi dolore ma "attirando" la gamba dall'interno coscia fino al polpaccio. 3 anni fa appunto quando iniziarono questi problemi andai dal mio medico base che mi visitò non rilevando nulla di strano nei testicoli, feci anche una ecografia testicolare anche questa tutto a posto. Ultimamente però questa cosa con cui convivo mi inizia a pesare psicologicamente e non so appunto se possa trattarsi di una cosa strettamente psicologica oppure dovuta a qualche problema fisico che può portare a questo tipo di problemi. Ho pensato di rivolgermi a voi per chiedere consiglio, vi ringrazio quindi in anticipo delle vostre sicure risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

la caratteristica dei sintomi che non sembrerebbero collegati apre l'ipotesi di varie spiegazioni che non credo possano essere anticipate senza poter concretamente visitare il paziente ed analizzare precedenti esami
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 536XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio della risposta ma considerando che sono appunto universitario fuori sede potrebbe consigliarmi qualche posto dove effettuare una visita tenendo conto che cmq non posso permettermi una visita privata.

Grazie Mille
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
:)
ovviamente si.
Lei può essere visitato in un ambulatorio Chirurgico, Chirurgico-Andrologico, Urologico di tutte le Strutture Universitarie od Ospedaliere della nostra città. Basta semplicemente mmunirsi di una impegnativa del Suo Medico di famiglia, o di un qualsiasi medico Convenzionato con il SSN, con la richiesta della visita. Dovrà pagare il relativo Ticket, a meno che non ne sia esente. Tutto qui.
Affettuosi saluti ed auguri per la prossima visita.
Prof. Giovanni MARTINO