Utente 235XXX
Salve a tutti,
sono nuovo del forum e ho deciso di iscrivermi in seguito ad uno spiacevolissimo evento...

Oggi avrei dovuto avere il mio primo rapporto sessuale, un rapporto occasionale tra amici, una cosa abbastanza eccitante, si potrebbe pensare... ma ahimè non è stato così

Nei giorni precedenti ho pensato spesso a ciò che si sarebbe fatto in quel momento, e a momenti stavo per avere un'erezione... ma arrivato all'ora X... inizio ad avere un po' d'ansia, forse un po' di vergogna, non so cosa... sta di fatto che in ogni singolo momento sembrava che io stessi per tremare!
ed è stato così anche al momento dell'acquisto dei profilattici...

Arrivato il momento di darsi da fare, tutto inizia molto bene... dopo di che arriva il momento del preservativo, ma in quel momento, il membro non era in erezione, inspiegabilmente... sebbene un momento prima (esattamente prima di spogliarmi del tutto) fossi eccitato e in stato di erezione...

Così per cercare di spronarlo, si è continuato con un po' di preliminari,
MA è successa una cosa alquanto dolorosa... Lei con la sua mano, mi ha accarezzato dal petto in giù, ma proprio mentre era vicina alla zona rossa... succede una cosa stranissima:

Non so se avete presente quando per esempio vi viene accarezzato il ventre o il pube e vi viene quella sensazione quasi solletico, e vi contraete involontariamente... beh questo è il mio martirio... in quei momenti sarebbe bastato un tocco sul fianco (come succede a molte persone) e sarei saltato in aria, lei però scorrendo con la sua mano dal petto in giù mi ha provocato una contrazione talmente forte, da farmi venire un forte crampo nella zona sinistra del pube, concentrata in un punto poco più sotto di quello corrispondente alle ovaie nella donna... Il dolore era lancinante e da quel momento sembrava che li sotto ci fosse il lutto più totale, il crampo sono riuscito a farlo passare in fretta, anche se ho avuto dei dolori minori successivamente, mentre il membro.. non ha dato segni di vita...

In più noto che durante queste contrazioni involontarie che ho, i testicoli rientrano nel corpo, sarà che forse questa volta è stato troppo forte il rientro?

Comunque ho pensato di tutto, e mi sono fermato su alcune ipotesi:
1 - la causa è stata il crampo
2 - la causa è stata l'ansia
3 - la causa è stata l'assenza di una vera e propria attrazione fisica (infatti non c'è stato sentimento in tutto ciò che si è fatto, e io non mi sentivo preso durante ciò)

Ora vorrei condividere questo spiacevolissimo avvenimento affinchè voi possiate aiutarmi a capire come superare questo problema, sapendo che sono di facile eccitazione, ma che mi faccio prendere dalle emozioni...

Spero possiate darmi dei consigli e/o soluzioni, grazie mille :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile giovane lettore,

il primo rapporto sessuale è sempre una importante e difficile tappa della nostra vita spesso carica di stress e di ansie non sempre facilmente controllabili.

Tutte le tre ipotesi di causa da lei evocate sono da prendere in considerazione per spiegare il suo "problema" ma non drammatizzerei molto; si ricordi infatti non è così infrequente che al primo tentativo di rapporto sessuale si scatenino problemi molto simili a quello che lei ha vissuto.

Ora potrebbe comunque essere utile parlarne in diretta con il suo medico di fiducia o con il suo andrologo.

Cordiali saluto.
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la sua risposta dottore,

probabilmente come dice lei è stato solo un caso che io abbia avuto quel crampo, e considerando che non c'era la componente sentimentale di mezzo, tutto ciò ha influito sull'erezione, sebbene fosse avvenuta in un momento precedente al mio svestimento totale!

Pensa sia collegato a ciò? Non so, magari è colpa della vergogna e della tensione...
In effetti ho un pene poco lungo, all'incirca 12/13 cm in erezione...

In più vorrei farle un'ultima domanda:
Io emetto un MARE, di liquido preseminale, so a cosa serve e conosco la sua importanza, ma ne emetto talmente tanto che inzuppo le coperte e ciò da fastidio anche a me... da cosa dipende la quantità di liquido emessa? si può agire in qualche modo?

Grazie mille per le sue risposte!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la quantità di liquido "preseminale" dipende da molti fattori (costituzionali, di tipo infiammatorio od altro) ma anche qui bisogna sentire in diretta il suo andrologo di fiducia e con lui valutare quali indagini diagnostiche fare: colturali, ecografiche od altro.

Cordiali saluti.