Utente 235XXX
Gentili dottori,
da circa una settimana accuso dolorini fastidiosi all'intero addome e in particolare nella parte destra. Soffrendo di stitichezza alternata a periodi di forte defecazione (quasi diarroica) premetto che ho avuto regolare defecazione fino a lunedì, ma feci dure da martedì a giovedì (in concomitanza con il ciclo indotto da pillola estinette). Ma venerdì ho iniziato ad avere dolori alla parte destra dell'addome, in basso accompagnato da forte defecazione che si è presentata anche oggi. Il dolore non è intenso e si attenua dopo eliminazione di gas (di pessimo odore) o evacuazione. Alla palpazione ho cercato di capire se potesse essere appendicite ma sono incerta. Oggi ho inoltre notato che palpando la parte inguinale destra sento dolore che permane per diversi secondi e si dirama verso l'alto e verso la gamba, e si presenta anche in seguito a movimenti che premono su suddetta zona. Stamane ho misurato la febbre e risulta 37.2 di temperatura. Inizio ad allarmarmi anche perchè da ieri mattina una ciste sebacea genitale si è infiammata ingrossandosi parecchio e aspetto di contattare la ginecologa per il da farsi. A questo punto mi chiedo, a cosa può essere legata la mia sintomatologia? devo preoccuparmi ulteriormente? Grazie dell'attenzione e attendo vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,
da come descrive (stipsi, diarrea, dolore che diminunisce con l'evacuazione) i sintomi addominali potrebbero essere attribuiti ad un colon irritabile. Il dolore all'inguine sembra, invece, essere qualcosa di diverso per cui solo con una visita medica (che consente di palpare l'addome e la zona inguinale) è possibile dare una risposta più esaustiva.


Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dottor Cosentino,
la ringrazio per la celere risposta. Come posso trattare questo colon irritabile? Inoltre, il dolore all'inguine destro ipoteticamente potrebbe essere associato più a un' appendice o avere un collegamento con le ovaie e dunque problema ginecologico? Nel senso, mi consiglia una visita da uno specialistica particolare? So bene che è una diagnosi impossibile da fare senza visita ma vorrei escludere la paura di un'appendice infiammata.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'importante che un medico (medico di base, gastroenterologo o chirurgo) possa quanto meno toccare l'addome e chiarire se è un problema acuto o no. Per quanto concerne, invece, il colon irritabile, che è una sindrome funzionale, è importante avere un gastroenterologo di riferimento con cui iniziare un percorso terapeutico.


Cordialmente .. e mi aggiorni.
[#4] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo dott. Cosentino,
volevo aggiornarla sulla mia situazione. Stamane sono stata in ospedale e mi è stata diagnosticata la suppurazione della cisti sebacea genitale di cui le parlavo. Ciò ha determinato una linfoadenopatia inguinale destra che causava i miei dolori. Sono dunque in terapia antibiotica e antidolorifica per i prossimi 7 giorni. Permane l'ipotesi del colon irritabile come causa del mio malessere addominale periodico alternato a periodi di stipsi.
Cordialmente la saluto e la ringrazio per la sua dispnibilità e il suo interessamento.
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Cordiali saluti ed auguri di pronta guarigione.