Utente 189XXX
Buongiorno, sono una donna 36 enne, normopeso, non fumatrice. Da due anni circa soffro di spasmi retrosternali ricorrenti; si presentano quasi tutti i giorni ed il dolore è simile ad un pugno sferrato internamente, riconosco che il dolore è simile ad una contrazione importante. Ho effettuato visite che riguardano lo stomaco, gastroscopia, manometria esofagea ed rx all'esofago con bario, dai quali è emerso solamente che ho un ipocontinenza cardiale pari a 7.2 mMgh, quindi il gastroenterologo ha ipotizzato potesse essere questo passaggio lascivo che permette ai succhi gastrici di salire e di provocare un'irritazione all'esofago, ma non era così sicuro giacchè con l'rx all'esofago non appariva reflusso e neanche dalla gastro c'erano segni di irritazione. Ho eseguito un elettrocardio, ma dura 10 secondi e chiaramente l'evento non si è manifestato. Ho notato che con l'aria fredda appare più facilmente questo dolore che ripeto dura un attimo ma lascia indolenzimento al petto. Come patologie, soffro di Sindrome di Arnold Chiari in forma lieve, mentre nella mia famiglia mia mamma è deceduta a causa di Aneurisma cerebrale, mio padre è stato operato di Aneurisma Addominale, mio fratello è deceduto di infarto a 42 anni e mia nonna paterna soffriva di angina pectoris. Ora domando, potrebbe essere una forma di angina la mia? Ho sentito parlare di Angina di Prinzmetal, ma non mi azzardo a fare nessuna autodiagnosi, però questo dolore è strano per essere una semplice contrazione esofagea. Lei cosa ne pensa? Grazie dottore, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È opportuno che lei esegua un ECG sotto sforzo ed un Holter delle 24 ore.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org