Utente 235XXX
Buongiorno,

vorrei chiedervi un consulto riguardo a dei problemi al battito del cuore che mi hanno colpito in maniera sporadica per tutta la giornata di ieri ed in maniera più continua durante la notte.

Premetto che l'altroieri sera ho preso una bella influenza, ma niente di speciale: febbre a 38-39, diarrea, mal di testa, insomma una normale influenza. Ho preso un paio di volte una tachipirina e ieri praticamente non ho mangiato.

Veniamo al problema. Durante tutta la giornata di ieri mi sono accorto che, soprattutto stando sdraiato/chinato, sentivo dei battiti del mio cuore diversi dal solito. Non saprei come spiegarlo con precisione: è come un battito più forte (lo sento chiaramente), mi sento un poco il cuore in gola, ma soprattutto è come se il cuore venisse "strizzato" al posto di battere normalmente. E' molto difficile da spiegare.

Il disturbo andava e veniva, durava per un paio di battiti poi passava. L'ho ignorato durante la giornata, ma andando a letto a dormire ha cominciato a farsi più continuo, e per la paura (oltre che il fastidio) non riuscivo a dormire. Sono comunque riuscito ad addormentarmi, e quando stamani mi sono svegliato pareva passato... Ma dopo un po' (un'oretta forse) è tornato.

Un'altra cosa che ho notato è che non mi succede (o non lo sento) se sono in piedi... Ma appena mi siedo/sdraio ricomincia, ci sono minuti nei quali non succede, in altri invece accade anche 5-6 volte. Insomma va e viene. Ora a dire il vero non ho quasi più nemmeno la febbre, oltre a sentirmi di nuovo in forze. Eppure continua. Penso anche vi sia una certa correlazione fra quanto ci penso e quanto mi succede.

Aggiungo che mi sono misurato la pressione 3 volte: minima 80-90, massima 120-130, battiti 75-80. Insomma qui sembrerebbe tutto a posto.

Ho anche pensato (più che altro per tranquillizzarmi) che potesse avere a che fare con lo stomaco: soffro da sempre di problemi all'apparato digerente (pesantezza, bruciore di stomaco, cattiva digestione, intestino infiammato...). Non penso però che sia questo il caso, a conti fatti ieri non ho mangiato nulla...

Vi ringrazio moltissimo per l'attenzione e per lo splendido servizio che offrite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Informi il suo medico di io che le è successo ieri.
L presenza di extrasistoli durante un episodio influenzale non è da trascurare.
Esegua un ECG ed un ECO colordoppler cardiaco
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Scusi se la disturbo di nuovo ma mi sto un poco preoccupando... In che senso "non è da trascurare"? Di cosa potrebbe trattarsi? La cosa che più mi lascia perplesso è che quando sono in piedi praticamente non mi succede...

Le aggiungo due dettagli che potrebbe essere significativo che mi sono dimenticato di menzionare.

1) In questi giorni sto dando una serie di esami, e sono un ansioso. Quando sono in periodo esami, per esempio, tutti i miei soliti problemi all'apparato digerente aumentano e diventano quasi "quotidiani". La situazione poi migliora finita la sessione.

2) Ho sempre sofferto di qualche extrasistole sporadica, sento quando le ho, quello che mi preoccupa ora è la frequenza molto elevata.

Il primo punto potrebbe avere a che fare con la comparsa delle ripetute extrasistoli, magari unito all'influenza? (Sarebbe la prima volta che accade, comunque)
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi , l unico modo vero di non preoccuparsi è quello dichiarare le cose. Se lei presenta aritmie occorre sapere che tipo di aritmie lei presenti, il numero delle aritmie nelle 24 ore e sapere come funziona il suo cuore. Per fare questo occorre eseguire un Holter cardiaco ed un ecocolordoppler.
Arrivederci
www.cecchinicuore.org