Utente 235XXX
Salve,
avverto da alcuni mesi una forte ipersensibilità ai rumori. Ho avuto tre episodi di fibrillazione atriale, i primi due cardiovertiti farmacologicamente (cordarone) e l’ultimo con cardioversione elettrica. Ho assunto inizialmente farmaci beta-bloccanti e dall’ultimo episodio di fibrillazione farmaci antiaritmici (flecainide acetato). Tale ipersensibilità è iniziata a seguito al primo episodio di fibrillazione e successivamente è aumentata. Avverto a volte anche incapacità a star fermo, mentre la mattina mi manca la forza per alzarmi dal letto. Tale ipersensibilità è collegata ai farmaci assunti per la fibrillazione o ad altri problemi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

la sua sintomatologia è molto sfumata e non specifica. I farmaci che ha nominato, in particolar modo i beta bloccanti, possono determinare una sensazione di affaticamento

Le consiglio di praticare una visita cardiologica ed un elettrocardiogramma per la definizione del problema e l'ottimizzazione della terapia farmacologica.
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta. Ho fatto già diverse visite cardiologiche dopo gli episodi di fibrillazione, a seguito delle quali mi hanno prescritto inizialmente farmaci beta-bloccanti e poi farmaci antiaritmici. Ho fatto anche un elettrocardiogramma ed è risultato tutto normale. Ora farò una nuova visita di controllo e vedremo come andrà. I farmaci antifibrillanti possono determinare effetti collaterali quali ipersensibilità e contrazioni muscolari involontarie oltre che affaticamento?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

Tutti i farmaci possono determinare reazioni di ipersensibilità (allergia). Quanto alle fascicolazioni muscolari o ai tremori, il cordarone in cronico potrebbe esserne causa.