Utente 203XXX
Gentilissimi dottori,
sono una ragazza di 25 anni e da 5 gg avverto uno strano indolenzimento agli incisivi. Giovedì mattina, mi sono svegliata con l'impossibilità di stringere i denti perchè avvertivo una sensazione di "allungamento" e di "indolenzimento"all'arcata gengivale superiore in corrispondenza degli incisivi appunto. La sensibilità sembra essere aumentata e sento come una strana mobilità dei denti anche se effettivamente non si muovono perchè sono stata controllata dal mio dentista che mi ha diagnosticato un inizio di digrignamento dei denti e come terapia per ora non ha dato ancora nulla se non un limitare il vizio( che non mi è mai sembrato di avere)durante il giorno e durante la notte sono stata controllata adeguatamente. Il giorno successivo mi sono svegliata con un forte male di testa che mi prendeva l'occhio destro e le tempie ma premetto che per una scoliosi con la quale convivo da piccola, soffro spesso di attacchi di emicrania spesso legati a problemi di cervicale. Il disturbo ai denti continua tutt'oggi, sopratutto al risveglio e, nel corso della giornata sembra avere rari momenti di tregua. Preciso che i miei denti sono dritti però ho un piccolo problema ai canini che non sono mai scesi del tutto e sono alti ma per il resto non ho mai avvertito questi disturbi. Inoltre è da 3 giorni che mi è venuto mal di gola e un forte raffreddore e ho un orecchio completamente tappato ( non so se questo fenomeno è ricollegabile al disturbo dentale recente). Concludo dicendo che sono molto ipocondriaca e che sto vivendo un periodo di forte stress e tensione legati al lavoro e mi sto preoccupando molto perchè non riesco a capire cosa può essere e da cosa derivi. Sono arrivata a pensare a tutte le cause possibili persino ad uno sforzo fisico eccessivo legato alla palestra e tutto questo "non sapere" mi mette in continuo stato di agitazione. Ringraziandovi anticipatamente, mando i miei cordiali saluti. Maria
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
probabilmente una valutazione gantologica ed ortodontica è necessaria per lei in virtù di quanto riferito
probabilmente la sua occlusione non è corretta ed a questo si aggiunge il probabile digrignamento per cui un'attento studio del suo cavo orale è consigliato
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La sensibilità sembra essere aumentata e sento come una strana mobilità dei denti anche se effettivamente non si muovono perchè sono stata controllata dal mio dentista che mi ha diagnosticato un inizio di digrignamento dei denti e come terapia per ora non ha dato ancora nulla se non un limitare il vizio = Se effettivamente lei serra i denti durante il giorno oppure digrigna durantela notte , deve essere preso in considerazione un Bite notturno o a permanenza per evitare che sui denti si scarichino per molto tempo forze eccessive che non possono sostenere , se non con i problemi che lei descrive o con una forte usura .
Il giorno successivo mi sono svegliata con un forte male di testa che mi prendeva l'occhio destro e le tempie = Probabilmente si trattera' di una sinusite frontale dovuta allo stato di raffreddamento. Lo faccia presente al suo medico di famiglia.
. Il disturbo ai denti continua tutt'oggi, sopratutto al risveglio e, nel corso della giornata sembra avere rari momenti di tregua. Preciso che i miei denti sono dritti però ho un piccolo problema ai canini che non sono mai scesi del tutto e sono alti ma per il resto non ho mai avvertito questi disturbi. = questo potrebbe spiegare il fatto perche' in mancanza della guida dei canini si potrebbero scaricare sugli incisivi forze indebite.
Inoltre è da 3 giorni che mi è venuto mal di gola e un forte raffreddore e ho un orecchio completamente tappato ( non so se questo fenomeno è ricollegabile al disturbo dentale recente). = tenderei ad escluderlo Concludo dicendo che sono molto ipocondriaca e che sto vivendo un periodo di forte stress e tensione legati al lavoro e mi sto preoccupando molto perchè non riesco a capire cosa può essere e da cosa derivi. = Non credoche si debba preoccupare eccessivamente se non di fare una visiuta gnatologiuca come suggerito dal collega.
Stia tranquilla che non e' niente di veramente grave !
[#3] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per le risposte. Ieri sono andata dal mio medico di famiglia per una faringite e mi ha detto che molto probabilmente il fastidio agli incisivi è legato a questo forte raffreddamento che mi sono presa. Ora faccio la cura prescritta e attendo la guarigione con la speranza che il fastidio vada via in caso contrario farò la visita gnatologica da voi suggerita.
[#4] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno. Il fastidio si è placato i giorni scorsi (anche se non è mai del tutto sparito)ma da ieri sera si è ripresentato nuovamente nella forma acuta. Ho già chiamato il dentista ma nell attesa di ricevermi avrei un paio di domande da porre. Ho notato che il dolore mi si ripresenta in forma accentuata dopo qualche ora di palestra intensa; dipende in qualche modo da essa? se così fosse cosa dovrei fare? Potrei continuare tranquillamente o ciò comporterebbe qualcosa di dannoso? Ultima domanda: ho notato anche che ieri purtroppo ho avuto una giornata di stress e tensioni molto gravi alternate a momenti di crisi depressive; è possibile che io possa scaricare tutto sui denti?il fastidio è simile all'indolenzimento post anestesia e lo avverto sull'arcata interna superiore soprattutto quando stringo i denti. Finora,seppur avendo il problema dei canini,non ho mai avvertito tale disturbo. Vorrei essere tranquillizzata perché i sintomi sembrano quelli di una paralisi facciale(so che tendo ad esagerare ma sono terrorizzata e penso sempre al fastidio facendolo diventare ossessione). Grazie per le cortesi risposte.
[#5] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Dimenticavo che il fastidio tende a peggiorare quando sono sdraiata e lo avverto solo se stringo i denti.