Utente 228XXX
salve,sarò operato alla spalla in day-hospital,metà intervento in anestesia generale ed il resto in locale.Dovrei fare degli accertamenti da portare all'anestesista?L'ortopedico non mi ha detto niente!
grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, è strano che il collega ortopedico non le abbia dato alcuna indicazione, poichè prima di un intervento si fanno sempre una serie di accertamenti che noi chiamiamo "Preoperatorio", e che ha lo scopo di accertare le condizioni del paziente che si deve anestetizzare anche se questo è giovane ed apparentemente senza problemi. Io credo che la cosa migliore sia quella di rivolgersi al Servizio di Anestesia della Struttura dove sarà operato.Lo studio Preoperatorio che noi Anestesisti richiediamo è abbastanza standardizzato in relazione anche al tipo di intervento, tuttavia con delle pur piccole differenze, legate a protocolli personali e/o abitudini, pertanto le nostre eventuali indicazioni potrebbero non soddisfare il collega che si occuperà di Lei.
Cordiali saluti ed auguri
[#2] dopo  


dal 2012
salve,ma che genere d'ccertamenti dovrei fare?ricordo che alcuni anni fa per asportare un neo,il dermatologo mi inviò dall'anestesista e dal cardiologo per accertamenti di routine.Inoltre andai dall'anestesista anche prima di fare una artrormn...proprio per questo mi immagino che l'ortopedico avrebbe dovuto avvisarmi.Sono un pò seccato,non se se farmi aprire un braccio da una persona così poco professionale.
Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la procedura che ci dice aver seguito in precedenza è que lla solita, tuttavia questa volta l'intervento è di portata maggiore e potrebbero essere necessari più esami.
Le consiglio di nuovo pertanto di rivolgersi alll'anestesista che si dovrà occupare di lei.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Gianpaolo Girmenia
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Concordo con la collega. Non mi è chiaro cosa si intenda per "metà in anestesia generale e poi in anestesia locale". Normalmente un intervento alla spalla giova della associazione di anestesia locoregionale con una sedazione profonda anche senza miorisoluzione: per farmi capire significa: iniettare un anestetico locale (come quello che usano i dentisti) in corrispondenza dei nervi che conducono la sensibilità corrispondente alla zona da operare; nel suo caso l'iniezione viene fatta a livello del collo con l'ausilio di un elettrostimolatore o della guida ecografica (la procedura è ottimamente tollerata); il tutto associato alla somministrazione di un potente sedativo che la farà dormire. Tutto ciò permette un ottimo comfort. L'intervento potrebbe essere effettuato anche con la sola anestesia generale o la sola anestesia locoregionale ma credo che l'associazione sia la scelta migliore.
Ho l'impressione che nessuno le abbia parlato di ciò e questo perchè non ha ancora sentito un collega anestesista, cosa che sicuramente farà prossimamente e in tale occasione le farà fare gli accertamenti del caso: lei è una persona molto giovane pertanto in genere, in assenza di patologie specifiche, le verrà chiesto di eseguire un elettrocardiogramma e esami ematochimici assolutamente routinari e null'altro. Personalmente non farei un anestesia ad una persona che non sia stata valutata da me o da un collega anestesista.
Saluti