Utente 911XXX
Buongiorno mia sorella di 39 anni ha eseguito una risonanza magnetica alla spalla perchè ogni volta che sforzava il braccio le diventava la mano viRiporto esattamente il risultato:
Esame eseguito con sequenze t1 e t2 pesate ottenute su piani di scansione multipli prima e dopo somministrazione di m.d.c paramagnetico per via e.v. eseguendo opportune manovre prolative.
Regolare origine e decorso dei vasi arteriosi e piaortici.A destra in fase di abduzione delle braccia si documenta minima riduzione di calibro dell'arteria succlavia e molto piu' evidente riduzione di calibro della tronco venoso brachiocefalico che appare compresso tra il muscolo saleno anteriore e la clavicola ,nella norma l'asse vascolare controlaterale .
In fase di adoluzione delle braccia il calibro delle strutture vascolari di destra appare completamente ripristinato.


Vorrei sapere gentilmente cosa significa,le hanno detto che deve essere operata d'urgenza ma non ho capito cosa le comporterebbe questa situazione.Potete chiarirmi le idee?grazie anticipatamente per la cordialità e disponibilità
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
L'esame ha messo in evidenza una Sindrome dello Stretto toracico superiore (TOS). Si tratta della compressione esercitata dalle strutture osteomuscolari sul fascio vascolo-nervoso che tra esse decorre verosimilmente per una inserzione anomala o per una ipertrofua del tendine della porzione anteriore del muscolo Scaleno.
[#2] dopo  
Utente 911XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della tempestiva risposta,ma questa sindrome cosa potrebbe comportare? L'intervento è complicato? Le hanno detto che non sanno se la cosa si risolverà dopo l'intervento...