Utente 513XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 23 anni che pratica regolarmente arrampcata sportiva da diverso tempo. Ieri durante una seduta di allenamento, mentre eseguivo un movimento violento avvertivo un improvviso e vivissimo dolore al dito anulare della mano destra (nel momento dell'impatto ho avvertito un "tac" provenire dal dito). Il dolore poi si estendeva anche all'avambraccio fino quasi al gomito. Attualmente ho dolore al dito solo nel momento in cui faccio forza su di esso. Cosa potrebbe essersi lesionato?Il tendine forse?Grazie in anticipo per le risposte.

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

dovrebbe essere un tantino più preciso.

Il dolore è dorsale o palmare ?
Il 4° dito si estende e si flette normalmente ?

Buona serata.

[#2] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
Egr. dottor Leccese, La ringrazio per la risposta.
Il dolore è localizzato nel palmo del dito, ma il dito si inflette normalmente. Durante delle inflessioni forzate (pugno stretto o cose simili) avverto un pò di fastidio, ma nulla di insopportabile. Attualmente il dolore, che si estendeva in un primo momento fino all'avambraccio, è localizzato solo nel dito e specialmente se esso viene sollecitato. In condizioni normali il dolore è di modesta entità.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Per caso la sede esatta della dolenzia (non un vero dolore) è nel punto di congiunzione tra dito e palmo ?
(però piuttosto sul palmo che non nel dito).

Buona giornata.
[#4] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
E difficile localizzare bene il dolore, ma io lo collocherei nella zona di congiunzione fra la prima e la seconda falange (dove per prima falange mi riferisco a quella più vicina al palmo della mano). In più devo aggiungere che il dolore è più intenso al mattino appena sveglio, quando le dita sono ferme da parecchie ore.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di una sofferenza dei tendini flessori o di un problema che interessa l'articolazione interfalangea prossimale (IFP).

Non mi ha detto se l'estensione e la flessione attiva (cioè spontanea, senza l'aiuto dell'altra mano) del dito sono complete oppure no.
[#6] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
Sia l'estensione che la flessione attiva del dito sono complete: in altre parole, la funzionalità del dito non è stata modificata, solo che adesso avverto dolore, specialmente quando stringo a pugno la mano o estendo totalmente il dito.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Perfetto, ora è più chiaro.

Possiamo escludere quindi lesioni tendinee, perchè non avrebbe i movimenti completi.

Restano in piedi le mie precedenti ipotesi: aspetterei un paio di settimane senza sollecitare il dito, oppure facendo almeno una sindattilia con il dito adiacente, per proteggerlo un minimo (con un pochino di cerotto non stretto).

Se dopo tale periodo il fastidio non è scomparso, si faccia prescrivere una radiografia del dito in 3 proiezioni (non dell'intera mano) e un'ecografia della superficie flessoria del dito, possibilmente con una sonda ad alta frequenza.

Buona giornata.
[#8] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio molto per la Sua cordialità. Seguirò i suoi consigli nelle prossime settimane e la aggiornerò al termine di queste sullo sviluppo della vicenda.

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Quando vuole.....siamo a sua disposizione.
[#10] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
Ne approfitto per chiederLe un'altra cosa: perchè secondo Lei nel momento dell'infortunio il dolore non era localizzato solo nel dito, ma si estendeva fino all'avambraccio, come si ci fosse un canale che li collegasse?...e poi attualmente il dito mi fa male se posto in trazione (cioè se cerco di tirare qualcosa con il dito steso), mentre se arquo le dita non avverto alcun fastidio.
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe essersi trattato di due cose distinte tra loro che però si sono manifestate contemporaneamente a seguito dell'intenso sforzo muscolare.

Il dolore all'avambraccio potrebbe essere stato uno stiramento dei muscoli (estensori se dorsale, flessori se palmare).

Buon pomeriggio.