Utente 234XXX
Gentilissimi, da anni soffro di ernia iatale che mi porta, a volte, la notte tachicardia, specialmente se non ho rispettato la dieta. Ho fatto negli anni scorsi decine di esami, e tutti quelli relativi al cuore che hanno sempre dato esiti negativi. Ora, da alcuni giorni, specie la notte, è come se ogni sette o otto battiti ci fosse un vuoto. Di giorno mi è successo qualche volta dopo mangiato. Andrò dal mio medico appena avrò un appuntamento. Nel frattempo, sperando di avervi dato le notizie necessarie, vi chiedo un consiglio.

Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
L'ernia iatale ed il conseguente reflusso gastroesofageo causano frequentemente extrasistoli, specie in posizione supina nelle ore seguenti il pasto. Nessun problema cardiaco, quindi, visto anche che ha già praticato una gran mole di esami cardiologici che non hanno evidenziato alcunchè. Le consiglio vivamente una valutazione gastroenterologica per la definitiva risoluzione del problema.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2006
La rinfrazia per la rapidità e la precisione della risposta.

Buon lavoro.