Utente 236XXX
Buonasera cari Dottori,
sono una nuova utente e per questo poco esperta; in ogni caso vado al dunque sono sposata dal 2003 nel 2005 ho subito una miomectomia in laparotomia per prepararmi ad una stimolazione in cerca di gravidanza che nel frattempo non arrivava. Gennaio 2006 al primo tentativo di stimolazione farmacologica e monitoraggio arriva naturalmente la gravidanza, ottobre 2006 nasce il bimbo con cesareo. Nel settembre 2010 naturalmente si presenta nuova gravidanza persa con aborto spontaneo alla 12 w. Ho dimenticato di precisare che ho 40 anni ormai suonati e quindi dopo il raschiamento ho atteso i classici 2 mesi consigliati e dopo un controllo ho ripreso la ricerca con tentativi mirati usando stick e temperatura basale. Ovviamente i colleghi che mi hanno seguito mi hanno tenuta sooto osservazione per cui le mie analisi, i dosaggi ormonali e quant'altro sono risultati sempre a posto e questo mi ha causato molta rabbia in quanto non riuscivo a capire da cosa derivasse la mia difficoltà a concepire. In seguito al cotrollo ecografico post aborto febbr. 2011 la dott.ssa che fino ad allora mi aveva seguita riscontra cisti ovarica sospetta endometriosica dopo tentativi con pillola sono arrivata all'intervento in laparoscopia mercoledì 11 gennaio scorso effettuato da un Dottore meraviglioso che mi ha seguita con cura e mi ha dato da subito tanta fiducia. Nel frattempo sono iniziati controlli sul partner, spermiogramma da cui si evince volume 6, ph 7,7, conc. spermatica 40,0, conta totale 240, cellule rotonde 2, leucociti 1, agglutinati assenti, motilità progressiva basale 20, motilità totale basale 30, parametri cinetici vcl 32,lin 57, alh4, vitalità eosina 62, swelling test 52, forme normali 10, fruttosio 2,6, antic anti sperm 0, inoltre da ecodoppler testicolare risulta didimi ed epidimi in sede e regolari per morfologia, dimensioni ed ecostruttura. involucri di regolare spessore, assenza di idrocele, ectasici i vasi del plesso pampiniforme bilaterale, lievemente a dx, maggiorm a sx, si evidenzia reflusso venoso reno-gonadico come da varicocele di II grado a sx. Adesso chiedo, tenuto conto di tutto ciò e del fatto che mi hanno tolto ovaio e tuba sx per noi sarà possibile una 2 grav. e per mio marito ci sono possibilità di concepire ancora? Il mio gine dice che ora io sono nelle migliori condizioni ma mio marito? Ringrazio infinitamente chi avrà la pasienza di leggere la mia lunga storia e soprattutto saprà chiarirmi le idee sono molto confusa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
sano come pesce. Spermiogramma normale, varicocele di II grado non significativo clinicamente
[#2] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infinite Dottore per la tempestività con cui mi ha risposto e per le parole rassicuranti di cui avevo tanto bisogno, quindi lo spergin forte che mio marito adesso prende dovrebbe bastare, non ha bisogno d'altro? La ringrazio nuovamente
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice ,

dalle valutazioni già inviate e come già detto dal collega Cavallini, suo marito teoricamente non avrebbe bisogno di alcuna terapia, comunque segua ora le indicazioni ricevute dall'andrologo che ha potuto valutarlo in diretta.

Un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice ,

dalle valutazioni già inviate e come già detto dal collega Cavallini, suo marito teoricamente non avrebbe bisogno di alcuna terapia, comunque segua ora le indicazioni ricevute dall'andrologo che ha potuto valutarlo in diretta.

Un cordiale saluto.

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Curare un testicolo sano non serve, può addirittura peggiorare le cose.
http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/912-integratori-alimentari-farmaci-naturali-nutraceutici-andrologia.html
Questo link è per integratori,.
[#6] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottori,
ho letto attentamente le vostre indicazioni e mi è parso di capire che la migliore terapia è una dieta corretta e uno stile di vita sano. Seguiremo certamente i vs preziosi consigli soprattutto considerando che è stato il mio gine a prescrivere a mio marito gli integratori di cui sopra e non uno specialista ancor prima di avere avuto l'esito delle analisi.Volevo però,se possibile, sottoporre un'ultima questione: mio marito assume la valpression ormai da qualche anno e poichè ho letto che questo tipo di farmaci può incidere negativamente sulla fertilità volevo sapere se è un dato di cui tener conto oppure no o se necessita una consulenza specialistica.

Grazie infinite
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

il farmaco da lei indicato non è nella lista dei farmaci "antispermatogenesi".

Detto questo poi, se mai fatta, una valutazione con specialista andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana è comunque in questi casi indicata.

Cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
quel farmaco non fa nulla. Tranquilla.
[#9] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno
sono di nuovo qui a ringraziarvi, appena le mie condizioni fisiche me lo consentiranno continueremo il nostro percorso da dove l'avevamo interrotto e spero di potervi dare presto buone notizie. Il vostro lavoro e i vostri consigli sono davvero preziosi per noi.

Grazie ancora e a presto
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole