Utente 203XXX
Salve sn un ragazzo di 24 anni pratico sport corsa in quanto arbitro di calcio, da qualche mese ho ripreso a fare sesso dopo circa 1 anno e mezzo che nn facevo più nulla per via di una relazione conclusa durata anni. Ora riprendendo a fare sesso, ho notato 1 che se inizio a farlo duro poco e nn più cm prima perchè? 2 se vengo mi viene difficile farlo di nuovo ci impiego molto tempo per riprendermi perchè? 3 lo stress per il lavoro e l'attività sportiva possono causare una stanchezza tale da nn riuscire ad avere una erezione perfetta?

Grazie mille in tanto....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
l'attività fisica influisce minimamemnte il problema è molto più complesso .
Intanto la persona con cui Lei ora è Le provoca la stessa libido di quella precedente?
Cordialità

[#2] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
1)per quanto riguarda i tempi di eiaculazione bisogna escludere la presenza di infezioni-infiammazioni del passo tratto uro-genitale (vescica, prostata ecc.)
2)I tempi di latenza fra un intervento e l'altro sono variabili nel corso del tempo e si allungano con l'età
3)Lo stress e la stanchezza sicuramente incidono sulla qualità dei rapporti sessuali
[#3] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
La ragazza mi piace tantissimo, però quello che facevo prima e mi faceva impazzire prima ora nn lo faccio cn questa, poi sfruttiamo molto la stessa posizione é provocante con le parole con gesti poco....
[#4] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Il fatto pure che però venga dopo nemmeno 10 minuti che si sta facendo il rapporto sessuale cm mai? Può essere il fatto perchè ero 1 anno circa che nn lo facevo più?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le osservazioni che lei fa vanno tutte valutate potendo analizzare il suo quadro clinico complessivo e quindi è bene ora decidere di sentire in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.

[#6] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Ecco quanto accaduto, durante il rapporto per cercare di durare il piu possibile ogni tanto mi fermavo per trattenermi, dopo cmq sn venuto, abbiamo ripreso e dopo un 5 10 minuti di nuovo, ma che cosa può essere?
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il rapporto sessuale non è "una gara di corsa" e non si misura con il cronometro.
E' chaiaro che il rapporto avviene tra due persone , variando le quali può cambiare qualcosa, poco o iolto..
Non si ponga troppi problemi di tempo. L'importante che siate entrambi abbastanza soddisfatti
Cari saluti
[#8] dopo  
Dr. Giacomo Luigi Del Monte
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
come giustamente dice il dott. Pozza, il rapporto sessuale non è "una gara di corsa" e non si misura con il cronometro.
Detto ciò, mi domando come mai le si pone questo problema. Una durata di circa 10 minuti non è "poco".Si pone tale problema perchè la sua compagna non riesce, in quei tempi, ad avere un orgasmo?
è chiaro, come detto dal collega, che , cambiando partner, affiche ci sia "un assestamento" è necessario del tempo.
Ciò permette di entrare sempre più in intimità con il partner dando così la possibilità di abbandonare eventuali tensioni muscolari o atteggiamenti volti a dimostrare la propria forza sessuale; entrambi grandi nemici dell'atto sessuale.