Utente 407XXX
Salve, ho 19 anni ed una barba alquanto strana: folta sul mento, basette e baffi (per intendere la posizione) ma per il restante del viso e del collo è inesistente, c'è solamente qualche piccolo pelo quà e là che è più brutto da vedersi che altro. non c'è qualche trattamento o cura farmacologica che possa fare per rendere la la barba uniforme sul viso e collo?
Ringrazio in anticipo.
Angelo.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Attenda il naturale decorso dell'inesorabile invecchiamento e delle situazioni connesse (un pochino più lente probabilmente) che purtroppo, le faranno rimpiangere i suoi 20 anni..

cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore dermatologo, ROMA
[#2] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2007
Ciò che Lei dice è verissimo anche se c'è da dire che la mia barba è così come è da quando avevo l'età di 14 anni; da allora non è più cambiata, è sempre la stessa. la mia richiesta, cioè quella di renderla uniforme, è dovuta alla mia indole pigra. Odio farmela e tagliarmi. Non è che per un fattore estetico anche se in queste condizioni la tagio a giorni alterni proprio perchè è bruttissima, paragonabile a quella dei cartoni animati.
Grazie.
Angelo
[#3] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2007
Vorrei aggiungere che mio padre come me ha iniziato a radersi all' età di 14/15 anni ma non ha avuto il mio problema. ha avuto da sempre una barba folta che col tempo poi si è resa più spessa. potrebbe trattarsi di un fattore ereditario? non Le so dire riguardo i miei nonni.
cordiali saluti
Angelo
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente la disposizione dei peli, nel suo caso, nella regione della barba, è determinata geneticamente.La sua richiesta è un po' come voler cambiare il colore degli occhi(lo può fare solo apponendo delle lenti a contatto, mentre per quanto riguarda il suo problema lo può fare solo aggiungendo della barba posticcia).
Saluti
Alessandro Benini