Utente 235XXX
Salve,

da circa un mese e mezzo ho un problema al braccio destro..
sopratutto verso sera lo sento stanco..indolenzito.. faccio fatica a scrivere a computer o addirittura a tenere il cellulare in mano..
Il mio dottore mi ha consigliato di fare una elettromiografia, contemporaneamente ho chiesto alla mia osteopata che mi ha sconsigliato l'elettromiografia xchè troppo invasiva e alla mia età (25anni) non bisogna fare questo tipo di esami e mi ha detto che avevo una compressione cervicale e mi ha consigliato di cambiare cuscino..
io dormo sul lato quindi ho iniziato da subito a usare un cuscino piu alto e a stare girata dall'altra parte..
il problema però non si è assolutamente risolto.
Lo sento stanco a partire da sopra alla spalla fino alla mano compresa..

Sono fiduciosa in un Vostro gentile consulto.

Grazie mille!


V
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
A mio modesto avviso non credo che i consigli dell'osteopata nel suo caso possano risolvere alcun problema: prima di tutto ci vuole una diagnosi, e in tal senso appare appropriata la richiesta di una elettromiografia da parte del suo Medico; poi eventualmente si cerchera' di trovare la soluzione. Invertire il processo (cioe' trovare la soluzione prima della diagnosi) non e' ovviamente possibile, o comunque non fa parte di un approccio serio, scientifico e ponderato al suo problema.
Le dico inoltre che l'elettromiografia e' si' un esame invasivo, ma in mani esperte non e' certo controindicato soltanto perche' il paziente ha 26 anni!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Salve, grazie per la risposta..
Volevo chiederLe se esiste un altro tipo di esame che potrei fare.. sopratutto perchè diciamo che non vado per niente d'accordo con gli aghi..sono proprio terrorizzata..

Saluti


Veronica
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Ah, ecco... allora non e' stata l'osteopata a dirle di non fare l'esame (mi pareva strano...): e' lei che non lo vuole fare! Beh, guardi, a questo punto le conviene chiedere una consulenza al piu' vicino ambulatorio ortopedico: magari visitandola potranno darle quelche indicazione in piu' e vedere se si puo' venire a capo del suo problema anche senza EMG.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
no no l'osteopata mi ha sconsigliato di farla dicendomi che per la mia età è un esame troppo invasivo.
in più io ho aggiunto che odio gli aghi..faccio davvero fatica..
chissà..spero di trovare presto qualche soluzione ai miei problemi.. braccio e mandibola (ho chiesto un consulto qualche giorno fa su questo sito)
Grazie mille è stato molto gentile!
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Rimane valido il consiglio di rivolgersi intanto ad un ortopedico.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Salve,

sono stata a fare l'elettromiografia e scrivo di seguito la diagnosi: "al limite inferiore della norma la vdc sensitiva di mediano e ulnare di dx in mano ipotermica. Esame con agoelettrodo non eseguito su volontà della paziente (episodio presincopale).

Ho fatto anche l'ecocolordoppler : Normale morfologia e calibro dell'asse arterioso succlavio-axillo-brachiale, bilateralmente, in assenza di patologia steno.ostruttiva. Pervietà dell'asse radio-ulnare, arcate palmari superficiale e profonda, arterie digitali comuni e proprie(con segni velocimetrici indicativi di vasospasmo).

Mi chiedo cosa posso avere.. la "stanchezza" e l'indolenzimento e conseguente fastidio mi parte dalla spalla.. non capisco proprio cosa possa avere!
Mi viene sopratutto verso sera..anche se sono smeplicemente sdraiata a guardare la televisione!
Non capisco..

[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Forse l'EMG non e' pienamente esaustiva, poiche' sembra che l'esame sia stato condotto a meta' per via di un suo malessere. Credo comunque che sia opportuno far valutare il tutto ad un Neurologo.
Cordiali saluti