paura  
 
Utente 233XXX
Salve ho scritto un po' di tempo fa riguardo al dei battiti strani.
Ho fatto ancora dell visite cardiologiche con ecocardio ed elettrocardiogramma entrambe andate a buon fine, il cardiologo dice di fare sport ma è da un anno che sono fermo per paura di avere qualcosa. Dopo circa 2 settimane di tranquillità i sintomi sono tornati ovvero sensazione di un battito strano piu' veloce e forte del solito sembra quasi che il cuore si contrae in modo strano, nn so piu che fare, nn vivo piu' bene da tempo.
garzie anticipate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La negatività degli esami cardiologici finora eseguiti fa supporre con ragionevole certezza che non vi sia una cardiopatia responsabile dei sintomi che lamenta. In ogni caso, e soprattutto allo scopo di tranquillizzarLa, potrebbe praticare un ECG Holter per documentare la Sua attività cardiaca per 24 ore.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per la risposta molto confortante dottore, vedrò di seguire il suo consiglio, però perche' il cardiologo dove ho fatto le visite citate nel primo post non mi mi ha fatto fare l'Holter?comunque ho consultato anche il medico di base che mi ha detto che si tratta di una questione d' ansia e mi consiglia uno psicologo, è possibile che l' ansia riesca a creare questi disturbi cosi' fastidiosi del ritmo cardiaco???
Scusi dottore ma sono veramente terrorizzato, prima svolgevo attività fisica 4 volte la settimana, giocavo a calcio senza avere mai avuto nessun problema, invece adesso non faccio più nulla per paura.
Grazie ancora per la sua disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1) Ovviamente non posso rispondere a nome del collega che non Le ha consigliato l'Holter, ma devo supporre che non lo abbia fatto in quanto non ha dubbi circa l'ottimo stato di salute del Suo cuore;
2) concordo sull'opportunità di un supporto psicologico che possa aiutarLa a superare l'infondato timore di essere affetto da chissà quale grave cardiopatia.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dottore è stato molto chiaro e gentile,
Cordiali saluti