Utente 552XXX
Gentili dottori, è da qualche tempo che sto avendo difficoltà a raggiungere normalmente l'eiaculazione. Il problema è che, per eiaculare, devo assumere una specifica posizione necessaria per la contrazione degli arti inferiori. Tale posizione mi vede a gambe estese e rigide provocando problemi di relazione tra me e la partner.
Leggendo anclune delle vostre risposte ho capito che la contrazione muscolare è necessaria per l'eiaculazione, ma come è possibile contrarre la muscolatura interessata assumendo altre posizioni diverse da quella descritta prima? Ci sono esercizi fisici per abituarsi alla contrazione di specifici muscoli? Oppure cosa si può fare? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente
i muscoli impegnati nell' erezione e quelli per la contrazione delle gambe non sono collegati è più probabile che il suo sia un problema di tipo psicologico, però prima di fare una diagnosi le consiglio una visita andrologica così da verificare se ci siano problemi.
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
da come ci descrive i fatti non è facile capire il suo problema. La muscolaura del piano perineale e bulbospongiosa e cavernosa coinvolta nell'evento eiaculatorio è diverva dalla muscolatura a cui fa riferimento. Purtroppo situazioni cliniche particolari e "complesse" come la sua richiedono sempre una valutazione clinica diretta del problema per capire bene il disturbo e poi impostare le successive indicazioni terapeutiche mirate. Bisogna a questo punto consultare un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#3] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
esistono rari casi di difficoltà nell'eiaculazione su base organica (i più comuni sono legati per esempio all'assunzione di terapie farmacologiche o patologie specifiche); in tutti gli altri casi l'origine di tale problematiche è di ordine mentale. Non è possibile, sulla base della sua descrizione, ipotizzare indicazioni più precise: d'altra parte tenga presente che il consiglio utile è di effettuare una diagnostica sia dal punto di vista biologico che dal punto di vista psicosessuologico. Ed in tal senso ad eziologia conosciuta è possibile intraprendere una specifica terapia.
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Probabilmente come hanno anticipato i miei colleghi c'è una qualche ingerenza della sfera psichica alla base del suo problema di disfunzione eiaculatoria. Per escludere problemi di tipo organico e funzionale è opportuno farsi seguire da un urologo/andrologo.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.