Utente 236XXX
Salve, circa 7 giorni fà ho avuto ed ho tutt'ora un problema muscolare al polpaccio, "distrazione di 2° 3° grado".
Allo stato attuale mi ritrovo con il piede gonfio, non eccessivamente, ma gonfio e sopratutto non posso mettermi in posizione eretta, poichè se lo faccio, lo stesso tende ad ingrossarsi ancora di più. Sottolineo che da quando ho avuto questo problema sto facendo iniezioni sottocutanee di dalteparina sodica 5000Ul /0.2ml per prevenire trombi e antiinfiammatori con seaprose 30 mg come da prescrizione medica. (inserisco solo i principi attivi per essere più specifici e per non pubblicizzare nessuno)-
La mia domanda ora è: tralasciando la preoccupazione per il mancato progredimento fisico in merito al problema muscolare.
Come mai il piede e la parte sottostante al polpaccio è gonfia e tende a gonfiarsi di più se stò in piedi? Se non è stata interessata da traumi?
Infine, avevo un gambale terapeutico per sostenere il polpaccio 120DEN ed in seguito a questo gonfiore l'ho tolto lasciando la parte liberada ogni costrizione, ho fatto bene?
Ringrazio e nell'occasione auguro a tutti una buona giornata ed un buon fine settimana.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
potrebbe essere opportuno escludere una concomitante TVP (trombosi venosa profonda) che non raramente complica eventi traumatici a carico degli arti e che richiederebbe eventualmente provvedimenti terapeutici differenti da quelli in atto.
In presenza di segni clinici significatvi un ecocolordoppler potrebbe risultare indispensabile.