Utente 552XXX
Sono una donna di 44 anni e da mercoledì scorso mi è arrivata la febbre,piuttosto alta ,influenza.Il giorno successivo ho riscontrato nelle urine presenza di sangue.Informato il mio medico, mi ha consigliato
di verificare tale supposizione.Così venerdì ho fatto analizzare un campione di urina in ospedale. Il risultato mi ha messo in notevole agitazione i miei valori erano fortemente alterati!colore ematico,aspetto leggermente torbido,ph 7,glucosio assente,proteine 500,emoglobina 250,corpi chetonici 15,bilirubina 1,urobilinogeno 1,nitriti presenti,leucociti 100,peso specifico 1.018.In passato,per l'esattezza cinque anni fa, mi è di nuovo successo di avere ematuria contemporaneamente alla febbre, ma non ho mai immediatamente richiesto analisi delle urine, ho atteso d'essere guarita e poi ho fatto tutte le analisi di rito comprese quelle relative alla funzionalità renale.Allora i risultati non evidenziarono alcuna patologia.Oggi sono molto preoccupata anche perchè ora soffro di ipertensione essenziale e un danno renale sarebbe veramente preoccupante.Cosa mi consigliate, grazie.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
8% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile Utente
ritengo che possa per Lei essere utile rivolgersi ad un nefrologo ai fini di approfondire il problema (valutare la proteinuria delle 24 ore, eseguire un controllo ecografico del rene, esame colturale, etc etc).
restiamo in attesa di Sue notizie