Utente 236XXX
Gentilissimi dottori,
ho 30 anni e 12 giorni fa ho subito un intervento di frenulotomia per frenulo corto. L'urologo, che mi ha detto di essere cauto rispetto alla circoncisione in età adulta a causa delle difficoltà di adattamento post-intervento, mi ha anche assicurato, al controllo dopo una settimana dall'incisione, che secondo lui non ce ne sarà bisogno, visto che il glande si scopre e la lubrificazione favorirà i rapporti.
In questo momento ho ancora due punti che non cadono, il medico ha detto che non li rimuove ma che cadranno da soli, è possibile che si riassorbano male se non cadono entro i tempi giusti? Inoltre al momento finalmente non ho più dolore nello scoprire il glande in erezione (solo un leggerissimo senso di fastidio alla base, come un 'tirare', ma assolutamente non dolore come prima), ma noto che il glande ha un colore molto scuro quando e scoperto, violaceo, e il prepuzio comunque strozza alla base, non scorre liberamente. Ovviamente non ho ripreso attività sessuali per precauzione.
Vi chiedo se la pelle potrà elasticizzarsi maggiormente col passare del tempo e se potrà attenuarsi questo senso di strozzatura del glande, che ha un colore piuttosto scuro appunto quando lo scopro in erezione.

Grazie della risposta e buon lavoro a tutti voi

cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile utente, difficile esprimere un giudizio, ma è pacifico che se la cute prepuziale è sufficientemente elastica, il glande si deve scorprire senza alcuna "sofferenza". Aspetti ancora qualche giorno affinchè una guarigione definitiva della frenulotomia consenta una valutazione più esatta e q uindi - se vuole . ci faccia sapere. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo dottore,

grazie per la risposta. A 20 giorni dall'intervento la situazione non è sensibilmente cambiata. Noto che non ho dolore nello scoprire il glande, ma in erezione riesco a scoprirlo solo "a scatto", rimanendo la pelle del prepuzio bloccata sotto la corona. In pratica non riesco a farla scorrere ulteriormente sul corpo del pene. Ora mi chiedo come questo renderà possibile rapporti penetrativi, se già nella masturbazione mi crea difficoltà, e come anche l'urologo che mi ha operato non abbia potuto da subito valutare l'entità del problema.

Chiedo se sono possibili interventi di allargamento del prepuzio, anche chirirgici, alternativi alla circoncisione, o è questa l'unica soluzione che mi rimane.

Grazie in anticipo per la gentile risposta

cordialmente