Utente 552XXX
Salve Sono Francesco ed ho 27 anni.
Da sempre soffro di Aleergie ma nessun medico allergologo mi ha mai saputo dare delle cure o dei consigli adatti.
I sintomi sono Prurito alla gola,rossore su tutto il corpo...gonfiamento della gola,orecchie,e bolle su tutto il corpo,prurito e sensazione di stordimento.tutto passa dopo un'ora con una puntura di bentelan da 4 mg.
da bambino(4 anni) solamente 2 volte mi sono capitati sintomi tali a questi: Mangiando una pesca ed un'altra volta mangiando una noce.
dopo questi due casi isolati non ho mai più avuto problemi,fino all'età di 18 anni,solo ed esclusivamente durante o alla fine delle partite di calcetto.non so proprio che fare,vivo con la paura e non viaggio mai senza bentelan.viaggiare con la paura di un'allergia non è bello anche perchè adesso c'è anke la paura e quindi anche problemi di ANSIA!
potete aiutarmi?che dovrei fare per risolvere il problema?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Utile nuova rivalutazione, per esmpio vi sono forme molto particolari come l’anafilassi da sforzo. In questi casi, soggetti allergici a un alimento manifestano anafilassi solo se l’ingestione dell’alimento è seguita da uno sforzo fisico entro 30-40’ (anafilassi da sforzo fisico alimento-specifico dipendente)o la “pollen fruit sindrome” o “sindrome allergica orale”, presente nel 25-30% dei soggetti affetti da pollinosi con cross reattività ad alcuni alimenti È caratterizzata dalla comparsa di prurito al cavo orale, talora edema delle labbra e della lingua, con coinvolgimento nei casi più gravi della glottide, in seguito all’ingestione di alcuni tipi di frutta o verdura. Raramente questa sindrome si complica con sintomi intestinali (epigastralgie, coliche addominali) o sistemici (rinite, asma, anafilassi).
La patogenesi è legata alla presenza di proteine comuni nei pollini e in alcuni tipi di vegetali. L’individuazione e la precisa definizione di queste proteine rappresenta la chiave di lettura non solo della cross-reattività tra alimenti e allergeni respiratori, ma anche della potenziale gravità dal punto di vista clinico.
Saluti