Utente 236XXX
Buongiorno,

mio fratello (23 anni, in ottima salute), a seguito di un incidente sul lavoro, ha subito la subamputazione del 2°, 3° e 4° dito della mano destra (all'altezza della terza falange).
Oggi viene dimesso. Deve seguire una terapia antibiotica e cambiare le medicazioni ogni giorno.
Quali sono le precauzioni da seguire per evitare che ci sia la necrosi dei tessuti?
Esiste una dieta particolare per favorire l'ossigenazione delle parti lese?
Ho letto che esiste una terapia in camera iperbarica; può essere utile in questo caso?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

ritengo che l'unica cosa utile, nel caso di suo fratello (giovano e sano) sia prevenire l'infezione dei monconi di amputazione (cosa che sta già facendo).

L' ossigeno-terapia iperbarica è inutile per migliorare la perfusione di tessuti di con normale vascolarizzazione.

Buona serata.